Approfondimenti

2 dicembre 2017

5 film per la lotta contro la schiavitù

di Sumana Rana
Continua a leggere

Una piaga sociale che nel XX secolo prende vita in contesti articolati e differenti, ma continua come allora a privare l’umanità della propria dignità e libertà. E’ trascorso un secolo e mezzo ormai da quando Abraham Lincoln abolì ufficialmente la schiavitù.

Oggi, 2 dicembre, ricorre l’anniversario dell’approvazione da parte dell’Assemblea Generale della Convenzione delle Nazioni Unite per la repressione del traffico di persone e lo sfruttamento della prostituzione altrui.

Numerose sono le forme di schiavitù moderne: il lavoro forzato, la tratta di minori e di donne, la schiavitù domestica e sessuale, la prostituzione forzata, la vendita delle mogli e il reclutamento forzato di bambini per l’impiego nei conflitti armati. Consapevolezza e conoscenza posso essere nutrite grazie a qualsiasi veicolo sociale e culturale.

Vi presentiamo dunque cinque pellicole cinematografiche che hanno puntato i riflettori su questa tematica delicata.

1. The Help diretto da Tate Taylor (2012)
Una formidabile e tenace Emma Stone, giornalista presso una redazione locale, decide di andare controcorrente, rispetto ad una società che tende ad ostentare e riconoscere un razzismo ipocrita. Collabora alla creazione di un articolo in grado di narrare la vita dei bianchi, dal punto di vista delle domestiche di colore.

2. 12 anni schiavo di Steve McQueen (2013)
Tratto dall’omonima autobiografia di Solom Northup. Vincitore del premo Oscar come migliore film nel 2014. Narra la storia di uomo che dovrà provare sulla propria pelle la vera crudeltà umana e cercherà di sopravvivere nutrito dal desiderio di rivedere un giorno i propri cari e rivendicare la propria dignità.

3. Iqbal: Bambini senza paura diretto da Michelle Fuzellier e Babak Paiami (2015)
Film d’animazione che narra la storia vera di un bambino, divenuto emblema della lotta contro lo sfruttamento del lavoro minorile.

4. Water – il coraggio di amare diretto da Deepa Mehta (2005)
Il motivo narrante della storia è il tema delle vedove bambine e altri contesti legati al mondo femminile indiano quali la prostituzione e i matrimoni combinati.

5. The Millionaire di Danny Boyle (2008)
Incredibile vita di Jamal Malik, ragazzo di Mumbai cresciuto nella baraccopoli che ha l’opportunità di partecipare al quiz indiano Chi vuole essere Millionario. In questo film vengono toccate, seppur di contorno, tematiche quali la prostituzione, la povertà, lo sfruttamento minorile e la violenza domestica.