Approfondimenti

4 marzo 2019

Captain Marvel salverà l’universo: ecco le migliori 5 teorie

di Silvia Pegurri
Continua a leggere

Chi è Captain Marvel? Qual è il suo futuro?

Questa è la domanda che molti si sono posti alla fine di Avengers: Infinity War, quando il suo nome è apparso per la prima volta nel Marvel Cinematic Universe.

Chiunque abbia letto i fumetti conosce la sua storia e identità, ma la curiosità rimane. La trasposizione dalla carta allo schermo è sempre problematica e dopo il cliffhanger dell’ultimo film i fan si sono scatenati con fantasiose teorie sul suo futuro negli Avengers.

Il 6 marzo esce il film tanto atteso e tanto discusso sulla supereroina, interpretata da Brie Larson. Prima di fiondarci al cinema, però, vediamo quali sono le 5 teorie più interessanti che la riguardano.

1. Captain Marvel e il guanto dell’infinito
Captain Marvel (aka Carol Danvers) sarà il personaggio più potente del MCU; più di Thor, Hulk, Captain America o Hela. Questo ha spinto molti fan a teorizzare che sarà proprio lei a salvare l’universo, ristabilendo il disordine tanto odiato da Thanos, nello stesso modo in cui tutto è iniziato: con uno schiocco di dita. Captain Marvel è abbastanza potente da utilizzare il guanto dell’infinito? Lo sapremo solo aspettando.

2. La pietra della realtà
E se Captain Marvel non riuscisse a controllare tutto il potere del guanto? In questo caso potrebbe controllare solo una pietra, quella della realtà, riportando in vita coloro che sono stati trasformati in cenere. Gli altri supereroi si occuperebbero delle altre pietre, riuscendo insieme a risolvere la situazione. Un po’ come in Guardians of the Galaxy, quando il gruppo di eroi è riuscito insieme a controllare il potere di una pietra dell’infinito. Insomma, in qualche modo Peter Parker dovrà pur tornare in vita per il suo prossimo film, e questa sembra una delle opzioni più plausibili.

3. L’occhio di Fury
Uno dei grandi misteri Marvel è come abbia perso l’occhio il famigerato Fury. Nessuno lo sa, ma presto forse avremo una risposta. L’unico indizio è una sua frase pronunciata in Captain America: The Winter Soldier: “L’ultima volta che mi sono fidato di qualcuno ho perso un occhio”.
Secondo molti fan la colpa sarebbe da imputare agli Skrull, specie aliena antagonista di Captain Marvel col potere di prendere le sembianze delle altre persone. Una delle teorie più accreditate vede Fury ingannato da uno Skrull con le sembianze di Carol Danvers, ma sarà la verità?

4. Doctor Strange e il viaggio nel tempo
Un’altra teoria vede come protagonista niente di meno che Doctor Stephen Strange, che in Avengers: Infinity War ha visitato ogni possibile futuro pur di trovare una possibilità di vittoria. E se non avesse visitato solo il futuro? Magari ha fatto una tappa negli anni ’90, proprio nel periodo in cui si svolge la storia di Captain Marvel, per avvertirla del pericolo imminente?

5. Universi alternativi
Avengers: Infinity War si chiude con un’ultima disperata chiamata a Captain Marvel, da parte di Nick Fury. Secondo Doctor Strange tra milioni di potenziali future solo in uno Thanos perde. Per molti fan questo ha significato la fine delle speranze, ma la frase di Strange potrebbe riferirsi proprio alla chiamata a Captain Marvel. Secondo questa teoria nei potenziali futuri Nick Fury non è riuscito a chiamare la supereroina in tempo, prima di trasformarsi in cenere, e sarebbe proprio quello il gesto che porterà alla sconfitta di Thanos.

Al momento sono tutte teorie, alcune più fantasiose delle altre. Non ci resta altro che aspettare e vedere il film per scoprire se alcune di esse sono vere, oppure semplici speculazioni.