Approfondimenti

19 ottobre 2017

Le 4 attrici protagoniste del mese

di Anna Martellato
Continua a leggere

Quattro personaggi in cerca d’autore. Quattro attori o attrici, registi, quattro autori che per noi, questo mese, fanno la differenza. Abbiamo cercato, cacciato e scovato come dei bravi segugi tra i rumors quattro protagonisti che vedremo presto al cinema (a proposito vi diamo qualche anticipazione). Loro sono quelli che più ci hanno convinto e stavolta, sono tutte donne: Monica Bellucci, Ambra Angiolini, Carrie Fisher e Marilyn Monroe

Bellucci premiata
È stato assegnato a lei, Monica Bellucci il premio Virna Lisi 2017. Il premio sarà consegnato durante la Festa del Cinema di Roma il 7 novembre dal figlio dell’attrice Corrado Pesci in un evento in collaborazione con la Fondazione Musica per Roma e CityFest, programma di eventi culturali della Fondazione Cinema per Roma presieduta da Piera Detassis. A consegnarle il meritato premio nientemeno che Giuseppe Tornatore che l’ha diretta nell’indimenticabile Malèna.

Ambra in crisi con l’amante (al cinema)
Cosa potrà mai fare una coppia di amanti in piena crisi? Quello che fanno le coppie sposate: andare da uno psicoterapeuta. Succede in Terapia di coppia per amanti di Alessio Maria Federici, in sala dal 26 ottobre con Warner Bros. Una commedia tratta dal romanzo omonimo di Diego De Silva (Einaudi) – cosceneggiatore con il regista – e dalle musiche originali di Rodrigo D’Erasmo. Questa la trama: Viviana (interpretata da Ambra Angiolini) e Modesto (Pietro Sermonti), entrambi sposati, da due anni sono amanti appassionati e alle prese con messaggini e telefonate clandestine. Si incontrano così, appena possono, in accoglienti alberghetti per consumare desiderio, nevrosi e bulimica dialettica. Lei, con figlio adolescente, vive in casa con il tiepido marito e non ce la fa più. Lui, noto chitarrista con padre ingombrante (Franco Branciaroli), vorrebbe invece protrarre la situazione clandestina all’infinito. Viviana ha un’idea: andare da un noto psicologo, il professor Malavolta (Sergio Rubini), spesso ospite in tv.

L’ultima volta della principessa Leila (e la lezione ad Asia)
La saga degli Skywalker prosegue nell’ottavo capitolo, al cinema il 13 dicembre, in cui gli eroi de Il Risveglio della Forza (2015) si uniranno alle leggende della galassia in un’epica avventura piena di scoperte legate agli antichi misteri della Forza e scioccanti rivelazioni sul passato. Scritto e diretto da Rian Johnson, Star Wars: Gli Ultimi Jedi è prodotto da Kathleen Kennedy e Ram Bergman, mentre J.J. Abrams, Tom Karnowski e Jason McGatlin sono i produttori esecutivi.
Il cast del film vede anche Carrie Fisher nella sua ultima apparizione prima della scomparsa il 27 dicembre scorso. Una lezione di vita, nella sua carriera di attrice però ce la regala anche in questi giorni burrascosi, quando una marea di attrici improvvisamente pare rinfacci in massa molestie subite da parte dell’orco-produttore cinematografico di Hollywood Harvey Weinstein, tra cui Asia Argento. Peccato Asia non abbia saputo quello che ha fatto la Fisher in un’occasione analoga, quando prese le difese di una sua amica, la sceneggiatrice Heather Robinson, molestata da un produttore: Carrie Fisher gli fece recapitare un pacco di Tiffany con un grosso fiocco bianco. All’interno c’era una lingua di una mucca. E un biglietto: se avesse fatto di nuovo quello che aveva fatto a Robinson, a lei o a un’altra donna, la prossima consegna sarebbe stata di “qualcosa di suo, in un pacco molto più piccolo”. Così si fa.

Immortale Marilyn
Douglas Kirkland aveva solo 24 anni, nel 1961, quando immortalò Marilyn Monroe ricoperta solo da lenzuola bianche, con uno scatto destinato a rimanere nella memoria di tutti. Sei mesi dopo Marilyn sarebbe morta e quel servizio fotografico sarebbe entrato nella leggenda. Al MAXXI (Museo nazionale delle Arti del XXI secolo) fino al 5 novembre c’è una mostra, prodotta da Luce Cinecittà, che presenta per la prima volta al mondo, nella sua versione integrale, quella incredibile sequenza di foto insieme ad altre cento immagini che raccontano la straordinaria carriera del fotografo. Altri scatti da non perdere nella mostra sono quelli che ritraggono Marcello Mastroianni, Leonardo DiCaprio, Sophia Loren e John Lennon.