Approfondimenti

31 marzo 2016

Cineitalia, il meglio del cinema italiano in sala dal 31 marzo

di Giulia Sambo
Continua a leggere

Al cinema per riflettere. Sul bullismo, guardando Un bacio di Ivan Cotroneo; sulle certezze della vita che si sgretolano all’improvviso, grazie a Come saltano i pesci di Alessandro Valori; sulla ricerca della giustizia, scegliendo WAX: We are the X di Lorenzo Corvino. Ecco il meglio del cinema made in Italy in sala dal 31 marzo.

Un bacio di Ivan Cotroneo. C’è anche un po’ di Mika nel nuovo film di Ivan Cotroneo, Un bacio, al cinema dal 31 marzo. Hurts, il nuovo singolo dell’eccentrico cantante libanese, è stato infatti incluso nella colonna sonora della pellicola tratta dall’omonimo libro edito da Bompiani: cantante e regista hanno riflettuto sull’impatto negativo delle parole nelle nostre vite, realizzando un progetto condiviso contro la violenza e il bullismo tra i giovani. Clip e film, diretti entrambi da Cotroneo, sono ambientati a Udine e hanno come protagonisti gli stessi Rimau Grillo Ritzberger, Valentina Romani e Leonardo Pazzagli: Lorenzo, Blu e Antonio sono tre sedicenni con famiglie amorevoli ma poco presenti che vivono nel Nord Italia; ciascuno di loro, anche se per motivi differenti, subisce offese e affronti da parte dei propri coetanei. Un bacio porta sul grande schermo tre storie di attualità, che rispecchiano problematiche oggi al centro dell’opinione pubblica. La musica e il cinema si danno la mano per lottare insieme al pubblico, attraverso la conoscenza e il rispetto reciproco. Il film è distribuito da Lucky Red.

pesci

Come saltano i pesci di Alessandro Valori. Per cominciare subito una curiosità: i costumi di Come saltano i pesci sono firmati dalla stylist Federica Bellesi, talentuosa 23enne appena definita la “Coco Chanel marchigiana” per la sua incredibile ascesa nell’alta moda milanese. Poi ecco l’anima nascosta di questo film targato Multivideo e Mariposa, una pellicola “su chi siamo veramente al di là delle apparenze, quando la vita e gli eventi ci pongono di fronte alla realtà delle cose e alla nostra intimità più autentica e dobbiamo farci i conti”. Infine gli attori protagonisti – Simone Riccioni, Marianna Di Martino, Brenno Placido – e poi la trama: Matteo è un ragazzo di 26 anni con una vita perfetta: un sogno nel cassetto, due genitori, Italo e Mariella, che lo amano profondamente e una sorellina, Giulia, che vede in lui il suo eroe. Tutto si sgretola quando riceve una telefonata. Il suo mondo era costruito attorno ad una terribile bugia. Matteo per far luce sull’accaduto parte alla ricerca della verità. La realtà che troverà è molto diversa da quello che immaginava. In un susseguirsi di avvenimenti incontrerà persone che faranno parte della sua nuova vita e scoprirà quale sarà il suo futuro. Da vedere!

saltano

WAX: We are the X di Lorenzo Corvino. La pellicola, prodotta da Vengeance Film in collaborazione con Rai Cinema, tratta delle vicende che hanno coinvolto tre giovani poco più che trentenni, due italiani e una francese. Il caso della loro morte è stato archiviato dalle autorità come un incidente e, in effetti, di incidente sembra essersi trattato. Un investigatore olandese che da anni vive, al riparo dai clamori, in Italia, è però convinto che, sebbene la tragedia sia innegabilmente dovuta ad una drammatica fatalità, un colpevole vi sia. La pellicola, si dipana attraverso l’incomparabile bellezza e la dolcezza dei luoghi che sono teatro degli avvenimenti nonché attraverso la levità e la freschezza ma anche le fragilità di carattere dei tre giovani. Si tratta, in conclusione, di una pellicola dura, aspra e triste ma anche di un grido. Il grido della disperazione e, contemporaneamente, della speranza dei giovani della generazione X.

wax