Approfondimenti

1 febbraio 2017

Cineteca70, a Milano tanti eventi per chi ama il cinema

di Giulia Sambo
Continua a leggere

Febbraio? Il mese del cinema. Ma no, in questo caso non stiamo pensando agli Oscar. Anzi, vogliamo parlarvi di una serie di eventi e iniziative molto interessanti per gli appassionati della settima arte, che si svolgeranno nelle prossime settimane a Milano. A febbraio (e per tutto il 2017), in occasione dei 70 anni della Fondazione Cineteca Italiana, è in programma Cineteca70 – una rassegna, un compleanno lungo un anno, organizzata per rendere omaggio al cinema. Promotrice della manifestazione la prima Cineteca d’Italia appunto, fondata da Luigi Comencini e Alberto Lattuada nel 1947.

Cineteca70, cioè? La prima cosa da sapere è che il programma comprende rassegne filmiche, mostre e percorsi museali, iniziative editoriali, campus a tema cinematografico, convegni ed eventi che ruotano tutti intorno ai numeri 7 o 70 e che celebrano momenti importanti della storia della Fondazione. Le location sono due, entrambe nel capoluogo lombardo: lo Spazio Oberdan e il MIC – Museo Interattivo del Cinema. Quest’ultimo è uno spazio molto innovativo, ad alto tasso di interattività 2.0; il pubblico è invitato a partecipare attivamente all’esposizione attraverso la tecnologia della realtà aumentata.

70 film della storia del cinema. È questo il nome dell’iniziativa ospitata nello Spazio Oberdan, che prevede la proiezione di titoli provenienti dall’archivio della Cineteca, tutti rigorosamente in copie in pellicola 35mm. Per il mese di febbraio ne sono stati selezionati quattordici. Eccoli di seguito – per le date e gli orari precisi, consultate il sito ufficiale della rassegna: Il gabinetto del dottor Caligari (R. Wiene), Il posto delle fragole (I. Bergman), Le notti bianche (L. Visconti), Un maledetto imbroglio (P. Germi), Velluto blu (D. Lynch), La commare secca (B. Bertolucci), Un re a New York (C. Chaplin), Le mani sulla città (F. Rosi), Il quartiere dei Lillà (R. Clair), Il cittadino si ribella (E. G. Castellari), Padri e figli (M. Monicelli), La morte cammina con i tacchi alti (L. Ercoli), L’amante dei cinque giorni (P. De Broca) e La bisbetica domata (F. Zeffirelli) che sarà proiettato in lingua inglese.

I migliori film del 1957. Al MIC invece i protagonisti sono i migliori film d’archivio realizzati nel settimo anno di ogni decennio; febbraio è il turno di quelli del 1957. Le pellicole saranno messe in evidenza da una chicca: a fare da introduzione ci saranno le pubblicità dei prodotti Alemagna dal titolo Fierezza e nobiltà, con protagonisti gli attori teatrali Lia Zoppelli, Enrico Viarisio e Franco Scandurra. I film che spiccano sul calendario sono La regina delle nevi (Lev Atamanov), film d’animazione inserito anche nel Cineclub Family in quanto adatto a tutta la famiglia; Orizzonti di gloria (S. Kubrick), Arianna e Testimone d’accusa (B. Wilder), La parola ai giurati (S. Lumet), Addio alle armi (C. Vidor), Vacanze a Ischia (M. Camerini), Il grido (M. Antonioni), Il settimo sigillo (I. Bergman), Michelino prima B (E. Olmi), Giocare (G. Questi), Crepuscolo di Tokyo (Y. Ozu), Le notti di Cabiria (F. Fellini), Totò, Vittorio e la dottoressa (C. Mastrocinque), Il trono di sangue e Bassifondi (A. Kurosawa), Il cielo brucia (G. Masini).

Cineteca70 è organizzata da Fondazione Cineteca Italiana in collaborazione con MIBACT – Direzione Generale Cinema e Comune di Milano, con il Patrocinio di Regione Lombardia e sostenuta da SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori.