Approfondimenti

26 gennaio 2017

Emma Stone, chi è la star spumeggiante di La La Land?

di Redazione
Continua a leggere
Emma Stone, chi è la star spumeggiante di La La Land?

Emma Stone. Un nome che appena fa capolino nella nostra mente, ci presenta due immagini: capelli rossi di lunghezza media e grandi occhi verdi. In questi giorni l’attrice è sulla bocca di tutti, grazie al ruolo nella pellicola La La Land di Damien Chazelle (dal 26 gennaio al cinema), che le ha garantito un Golden Globe e una candidatura come miglior attrice protagonista agli Oscar 2017. A soli 28 anni, la Stone è stata nominata per due Academy Awards, due British Academy Film Awards, si è conquistata due Screen Actors Guild Awards così come due Golden Globe e un BAFTA.

Facciamo però un passo indietro, per conoscere meglio questa donna e attrice.

Emma come Mia. Emily Jane Stone, nata nel 1988 in Arizona, non è forse poi così diversa dal suo ultimo personaggio, Mia, ambiziosa giovane attrice che cerca di ottenere una carriera nella città di Tinseltown. Fin da bambina ha infatti nutrito una grande passione per la recitazione: per combattere un disturbo d’ansia ha deciso di unirsi al gruppo giovanile locale di teatro. A 14 anni poi ha convinto i genitori a portarla a Los Angeles con un powerpoint, “Project Hollywood”.

Emma in sala. Di porta chiuse in faccia Emma Stone ne ha viste davvero parecchie, tanto che ha cominciato a lavorare in un negozio (dove ha cucinato anche biscotti per cani!) e si è poi iscritta al college. Ma nel 2007 il successo finalmente l’ha trovata; la Stone ha ottenuto la parte di Jude nella serie Superbad, che le ha aperto la porta, o forse il portone, ad una nuova serie di sfide tra cui troviamo The House Bunny, Friends With Benefits, Spider-Man, Easy A, Crazy Stupid Love e The Help, per poi proseguire con Birdman, Irrational Man e La La Land.

Emma è Emma. Emma Stone è spumeggiante, ironica e creativa. In pochi anni è riuscita a conquistare Hollywood, guadagnandosi l’ammirazione della co-star Ryan Gosling, che la descrive così: “Ogni momento passato con Emma equivale alla sensazione che provi aprendo i regali di Natale”. Spiritosa e brillante, ha rifiutato compensi più bassi dei suoi colleghi uomini, diventando così mentore per le donne nel mondo dello spettacolo, oltre che una delle attrici più pagate del 2015. Al momento è anche impegnata in beneficenza, un percorso intrapreso dopo un’intensa esperienza personale: la lotta (culminata in vittoria) contro il tumore al seno diagnosticato alla madre, celebrata con un tatuaggio di coppia.

Emma-curiosità. Per concludere, la ciliegina sulla torta. L’attrice si distingue per le sue note autoironiche e le maniere semplici. Qualche esempio? La canzone che la descrive è “Don’t Panic” dei Coldplay. Non può stare sul set senza caffeina. Ha pianto davanti a Tom Hanks. Descrivendosi in tre parole, è: “very f***ing cool”. Non si sa ancora cosa il futuro porterà per l’attrice, che ha già conquistato il mondo del cinema e di Broadway. Pare però evidente la sua volontà di farsi valere ed estasiare Hollywood, pur sempre ricordandoci che la semplicità è ancora la carta vincente.