Approfondimenti

26 aprile 2017

Guardiani della Galassia, al cinema il secondo esilarante capitolo

di Michela Fontana
Continua a leggere
Guardiani della Galassia, al cinema il secondo esilarante capitolo

Programmi per il 25 aprile? Se avete voglia di divertirvi senza privarvi della comodità di una soffice poltrona è il giorno giusto per andare al cinema: esce Guardiani della Galassia Vol. 2, l’attesissimo seguito del sorprendente action fantasy sui combattenti meno conosciuti d’America.

James Gunn torna infatti a raccontarci le gesta della banda di teppisti più divertente dell’universo… Marvel! Pochi mesi dopo aver salvato la galassia dalle mire malvagie di Ronan, gli spacconi eroi sono chiamati a vedersela con i Ravegers di Yodu, e nel frattempo riusciranno anche a scoprire molti segreti sulle vere origini di Peter.

Ma chi sono questi sgangherati Guardiani? Apparsi per la prima volta nel 1969 in una collana di fumetti, li abbiamo conosciuti tutti nello sci-fi del 2014 Guardiani della Galassia: sono “un ladro, due criminali, un’assassina e un maniaco“, altrimenti noti come Star-Lord, Rocket, Groot, Gamora e Drax. Star-Lord, il cui vero nome è Peter Jason Quill, è il simpatico fuorilegge di origine terrestre leader di questa insolita alleanza. Interpretato da un atletico Chris Pratt, ha un debole per la compagna di avventure Gamora, una sexy Zoe Saldana nei panni di un’aliena rimasta orfana e addestrata a diventare una letale assassina. Rocket, la cui voce originale è quella di Bradley Cooper, è un agguerrito procione geneticamente modificato che fa coppia con Groot, un albero antropomorfo dal vocabolario limitato che può modificare il proprio corpo a piacimento. Le sue (poche) parole sono affidate, nella versione originale, al timbro rauco e profondo di Vin Diesel. E infine c’è il tanto possente quanto ingenuo Drax, guerriero segnato da molteplici cicatrici che è alla costante ricerca di vendetta ed è impersonato da un enorme Dave Bautista (il wrestler, tanto per capirci).

I personaggi che popolano la galassia non sono però tutti qui, in questo secondo capitolo scopriremo molto di più anche sulle altre figure che gravitano attorno al team di protagonisti, per non parlare dei numerosissimi volti noti che vedremo susseguirsi sullo schermo: Kurt Russell, Sylvester Stallone, Glenn Close, Benicio Del Toro, Miley Cyrus e Stan Lee, tra gli altri.

La distribuzione è targata Walt Disney Pictures, com’è ormai ovvio dopo l’integrazione nel gruppo Disney degli studi cinematografici Marvel avvenuta nel 2015; la colonna sonora sarà ancora una volta un mix di musiche composte da Tyler Bates e di canzoni anni ’70-’80 provenienti filmicamente dal walkman del protagonista. L’album prodotto per il primo film ottenne un grandissimo successo di vendite conquistando perfino un Disco di Platino e, stando alle parole di Gunn, il soundtrack di questo secondo episodio non ha niente da invidiargli: preparatevi quindi ad assistere a nuove e pirotecniche scene costruite sapientemente a ritmo di musica.

Le recensioni che si leggono online sono molto positive, il film non sembra aver deluso le attese nonostante non abbia più potuto contare sul determinante effetto sorpresa. I punti di forza del primo episodio, un pungente umorismo e un travolgente accompagnamento sonoro, paiono essere non solo all’altezza ma addirittura superiori rispetto al precedente capitolo. James Gunn non si è adagiato sugli allori ma si è anzi fortemente migliorato, così dicono. Non ci resta che verificarlo personalmente.