Approfondimenti

2 marzo 2018

Il misterioso fascino di Eva Green

di Silvia Pegurri
Continua a leggere

Eva Green è una delle dark lady più amate del cinema, che con il suo sguardo magnetico ha conquistato spettatori in tutto il mondo.

La troviamo al cinema in Quello che non so di lei, il nuovo thriller di Roman Polanski, al fianco della moglie del regista.

Nata il 6 luglio 1980 a Parigi, ha fatto presto carriera apparendo prima a teatro e poi sul grande schermo. Ma quanto sai veramente di questa eclettica attrice?
Ecco cinque cose che probabilmente non sai.

1. Figlia d’arte
Il talento della Green sembra essere ereditato. La madre è infatti un’attrice originaria dell’Algeria. Il padre è un dentista, ma può vantarsi di essere apparso nel film Au hasard Balthasar del 1966, oltre ad essere il fratello minore dell’attrice Marika Green.

2. Egittologa nei sogni
Nonostante la sua educazione sia stata improntata molto sull’arte (ha frequentato la Saint Paul Drama School, la Weber Douglas Academy e la Tisch School of Arts di New York) il suo sogno era quello di diventare un’egittologa. Questa aspirazione nacque dopo una visita al museo del Louvre, ma l’amore per il teatro è stato più forte. Una volta tornata in Francia ha iniziato la sua carriera da attrice in rappresentazioni teatrali come La Jalousie en Trois Fax e Turcaret.

3. The Dreamers
Grazie al film di Bernardo Bertolucci è stata catapultata sul grande schermo, è proprio questa pellicola infatti che deve ringraziare per la sua grande fama. Il regista la definì “talmente bella da essere indecente. Nel 2006 è stata collocata da Maxim al sedicesimo posto al mondo nella classifica delle donne più hot. Il suo fascino ha conquistato il pubblico, tanto da diventare la quinta francese a esere una Bond Girl in Casino Royale.

4. Un’attrice poliedrica
Il personaggio della dark lady però non è il solo che ha interpretato, la possiamo trovare in 300 – L’alba di un impero, in Sin City – una donna per cui uccidere e anche nei film di Tim Burton Dark Shadows Miss Peregrine – la casa dei ragazzi speciali. È stata protagonista anche di alcune serie tv, come Camelot (2011), o del più recente Penny Dreadful (2014) per cui ha vinto una nomination ai Golden Globe Awards.

5. Altre passioni oltre alla recitazione
Accanto all’amore per la recitazione troviamo molti altri hobby, alcuni dei quali non molto convenzionali, come la sua passione per la collezione di ossa e insetti. Ma ama anche cucinare e viaggiare, oltre che comporre musica e cantare.