Approfondimenti

26 ottobre 2017

Vittoria e Abdul, la regina Vittoria dalla tv al cinema

di Sara La Cagnina
Continua a leggere

Oggi, 26 ottobre, esce nelle sale Vittoria e Abdul, dal regista Stephen Frears. Il film racconta l’inaspettata e curiosa amicizia tra la regina Victoria (Judi Dench) e il giovane commesso Abdul (Ali Fazal), partito dall’india per partecipare al giubileo d’oro della regina. Un’amicizia particolare e profonda, che permetterà alla regina di vedere con nuovi occhi un mondo che sta lentamente cambiando.

Ancora un volta troviamo la regina Vittoria ritratta su uno schermo cinematografico, ma per non lasciare dubbi, chi era la famosa reale inglese?

Figlia del principe Edoardo, Alexandrina Victoria aveva solo diciotto anni quando si trovò erede designata di uno dei più importanti troni d’Europa.
Ottenuto poi grazie al matrimonio con il cugino Albert nel 1840, il regno della regina Vittoria durerà 67 anni.Prenderà dalla regina il nome di epoca vittoriana e sarà uno dei periodi più lunghi e fiorenti della monarchia inglese.
Si tratta infatti di uno dei governi più prosperi della storia dell’Inghilterra, con uno sviluppo industriale, culturale, politico e scientifico pari a pochi altri.

Il fascino, la forza e l’amore di Vittoria, come regina e come donna, hanno ispirato nel corso del tempo il mondo del cinema.

Solo l’anno scorso la piattaforma ITV ha prodotto la serie tv Victoria che, nel raccontare la storia d’amore tra la regina e Albert, ha ottenuto un largo successo, venendo rinnovata per la seconda stagione. Nei panni della giovane regina troviamo l’attrice britannica Jenna Coleman.

Se torniamo un po’ indietro nel tempo, Vittoria era già stata protagonista sullo schermo del cinema, in quattro pellicole diverse.

Al 1954 risale L’amore di una grande regina, diretto da Ernst Marishka. La pellicola racconta il primo incontro casuale tra Vittoria, interpretata da Romy Schneider, e Albert in una locanda inglese, durante una serata di svago in incognito per la giovane regina. Il segno lasciato da quella notte rimarrà nel cuore di Vittoria, fino a quando non incontrerà di nuovo Albert, questa volta ad un ballo di corte.

Del 1997 è invece La Mia Regina, dal regista John Madden. È ancora Judi Dench ad interpretare la figura della bella regina, questa volta negli ultimi anni della sua vita. Dopo la morte del marito, per la quale ha sofferto un pesante lutto evitando ogni contatto con il mondo esterno, la regina si ritrova ad incontrare John Brown, uomo con il quale aveva condiviso in passato una grande passione. Sarà lui a farla tornare in contatto con il mondo, dandole una nuova possibilità.

Nel 2001 la BBC produce un film per la tv dal titolo Victoria & Albert. La protagonista venne interpretata da Victoria Hamilton, mentre il principe Albert da Jonathan Firth. Il serial venne diviso in due puntate: nella prima troviamo il racconto dell’incontro con Albert e delle vicende fino al matrimonio, mentre nella seconda parte si esplora la vita della coppia dalla nascita del primo figlio fino alla morte dello stesso principe.

Al 2007 risale la pellicola The Young Victoria, dal regista Jean-Marc Vallèe. Prodotto da Martin Scorsese, il film ottenne un Oscar nel 2010 per i migliori costumi, dei quali si è lodata l’ accuratezza. L’ingenua Victoria, alle prese con l’ascesa al trono e gli intrighi di corte, è interpretata dalla giovane Emily Blunt.

Insomma, a più di cent’anni dalla sua morte, l’autorevole regina sembra affascinare più che mai. Dalla giovane età, all’ amore da favola con il marito, fino al potere e all’intelligenza, la regina Vittoria rimane ancora oggi un simbolo di eleganza e prestigio, e noi siamo pronti a vedere un nuovo pezzo della sua storia.