Approfondimenti

12 agosto 2019

Mister Chocolat e 8 conquiste storiche “di colore”

di Giulia Sambo
Continua a leggere

Ci sono prime volte che rimangono impresse nella Storia. Prime volte che cambiano la Storia, per sempre. Come quella di Rafael Padilla, primo artista nero in Francia a calcare la scena di un teatro.

Mister Chocolat, questo è il titolo del film diretto da Roschdy Zem che racconta la vita di Padilla. Ha come protagonista Omar Sy: l’attore, diventato famoso con Quasi amici nel 2011, interpreta il cabarettista cubano classe 1860 che ha raggiunto una rivoluzionaria popolarità nella Parigi della Belle Epoque. Insieme al clown Footit ha dato vita al primo duo comico misto di successo, non riuscendo però a impedire che il gioco d’azzardo e la discriminazione razziale mettessero a repentaglio la sua carriera.

Mister Chocolat, distribuito da Videa, fa tornare in mente alcune tra le più indimenticabili ed emozionanti prime volte “di colore” della Storia; ripercorriamole insieme.

1. Barack Obama

È forse l’esempio vivente più celebre della lotta per i diritti umani: Barack Obama è il primo afroamericano ad essere stato eletto presidente degli Stati Uniti d’America. Figlio di un antropologa del Kansas e di un economista keniota, è stato eletto il 4 novembre 2008 e successivamente riconfermato nel 2012. Ha ricevuto il Premio Nobel per la pace nel 2009. Il Time lo ha dichiarato “persona dell’anno” per ben due volte.

2. Viola Davis

Ma torniamo alla recitazione. Viola Davis è la prima donna di colore ad aver trionfato agli Emmy Awards come miglior attrice protagonista di una serie televisiva drammatica, nel 2015. Alla 67esima edizione della kermesse ha convinto per il suo ruolo in How to Get Away With Murder, dove interpreta l’avvocato e docente Annalise Keating. Vogue ha definito il suo discorso di ringraziamento “il più potente di sempre”.

3. Arthur Ashe

Il 5 luglio 1975 sul tennis court di Wimbledon lo statunitense Arthur Ashe ha festeggiato una doppia vittoria: quella al torneo più antico del mondo, battendo in finale Jimmy Connors, e quella storica di primo tennista nero a salire sul gradino più alto del podio. Ashe, ancora oggi primo e unico uomo di colore ad aver vinto a Wimbledon, è stato anche il primo tennista nero a giocare per gli Stati Uniti in Coppa Davis, nel 1963, e a vincere gli US Open, nel 1968, e gli Australian Open, nel 1970.

4. Mae C. Jemison

Dallo sport allo spazio. Sul suo profilo Twitter, Mae C. Jemison si descrive così: “Prima donna di colore nello spazio, fisica, scienziata, ingegnere, esploratrice e futurista. Leader di 100 YearStarship. Una che dimostra come osare faccia la differenza”. Questa coraggiosa astronauta ha messo la sua firma sulla missione dello Shuttle Endeavour nel 1992 ed è stata anche la prima a prendere parte ad un episodio della serie Star Trek.

5. Sidney Poitier

Il primo nero ad impugnare la statuetta simbolo di The Academy? La leggenda del cinema Sidney Poitier, primo attore di colore a vincere l’Oscar come miglior attore protagonista nel film I gigli del campo (1963). Quella data, il 13 aprile 1964, è scolpita nella memoria degli appassionati della settima arte. Eguagliato da Denzel Washington per numero di premi, Poiter ha ricevuto anche l’Oscar alla carriera nel 2002.

6. Rihanna

È più recente, invece, la notizia di Rihanna prima testimonial di colore di Dior. La cantante originaria delle Barbados è comparsa nelle campagne pubblicitarie video e stampa “Secret Garden”, per le quali ha indossato le magnifiche creazioni della maison di moda francese insieme ad altre splendide modelle. Tra i volti scelti da Dior anche Marion Cotillard, Charlize Theron e Jennifer Lawrence.

7. Cristoforo il Moro

Un’ipotesi non ancora confermata riguarda il mondo dell’arte. Secondo lo storico olandese Ernst Van den Boogaart, Cristoforo il Moro sarebbe stato il primo uomo africano ritratto da un pittore europeo – Jan Mostaert, vissuto tra 1400 e 1500. Il protagonista del quadro sarebbe lo stalliere di Filippo il Bello, divenuto successivamente guardia del corpo di Carlo V. Sarebbe stato lui la prima di persona di colore a venir rappresentata da sola, come soggetto esclusivo di un dipinto.

 

8. Barbie

Specchio dell’evoluzione di gusti e consumi, anche la bambola Mattel più famosa al mondo è riuscita a dire la sua e a rimanere sempre al passo con i tempi. La prima Barbie di colore è arrivata nei negozi di tutto il mondo negli anni ’80, nello stesso periodo di lancio della serie Dolls of the World. Da quel momento gli usi e costumi dei diversi Paesi hanno trovato espressione nel giocattolo più amato dalle bambine.