Approfondimenti

15 febbraio 2017

Tanti auguri a Lara Croft, 50 anni a San Valentino

di Michela Fontana
Continua a leggere
Tanti auguri a Lara Croft, 50 anni a San Valentino

Il 14 febbraio Lara Croft ha compiuto la bellezza di cinquant’anni. Non perché il suo personaggio sia stato creato cinquant’anni fa, è stato proprio il suo compleanno anagrafico. Stando alla dettagliata biografia stesa dai suoi creatori, infatti, sarebbe nata il 14 febbraio del 1967 nel Timmonshire, in Inghilterra.

La sua prima apparizione risale invece al 1996 in Tomb Raider, il primo della serie di videogiochi d’avventura di cui la bella archeologa è protagonista. Ingaggiata da un mercenario, l’abbiamo vista partire per il Perù alla ricerca di un antico e prezioso manufatto e affrontare trappole, ostacoli e insidie di ogni genere. Completata questa missione, la facoltosa avventuriera è stata chiamata a compiere altre difficili imprese nei videogiochi successivi che sono ben dieci, di cui i primi cinque sviluppati da Core Design e gli ultimi da Crystal Dynamics. Tra il 2010 e il 2015, poi, sono stati distribuiti anche quattro spin-off che, con le loro recensioni positive e il buon successo di vendite, hanno contribuito all’enorme fortuna di questa serie, acclamata da pubblico e critica, che ha esercitato una fortissima influenza sui giochi successivi dello stesso genere. E non si può certo negare che gran parte del merito è proprio suo, della bellissima e sarcastica Lara.

Proprio grazie al fascino esercitato dalle caratteristiche (soprattutto fisiche) della protagonista, la storia di Lara Croft ha travalicato largamente i confini del videogame: dalle copertine di riviste (specializzate e non) alle carte di credito Visa passando per il PopMart Tour degli U2, il suo volto è comparso negli anni in ogni tipo di media.

Al cinema, l’eroina creata in prima istanza da Toby Gard ha fatto il suo debutto nel 2001 in Lara Croft: Tomb Raider grazie ad Angelina Jolie, la più celebre tra le tante donne che le hanno dato, nel tempo, una figura umana. Nel film di Simon West distribuito da Eagle Pictures, Lara ha dovuto affrontare una potente società segreta per riuscire a recuperare le due metà di una reliquia che avrebbe loro conferito poteri illimitati. La paladina impersonata dalla Jolie è tornata poi sul grande schermo nel 2003 con Tomb Raider – La culla della vita, questa volta diretta da Jan de Bont, e ha salvato l’umanità da un altro aspirante dominatore del mondo, lo scienziato Jonathan Reiss, riuscendo a impadronirsi del vaso di Pandora prima di lui. Sembrava che da allora Lara avesse deciso di abbandonare le scene cinematografiche, ma ecco che invece arriva la novità: la rivedremo l’anno prossimo col volto di Alicia Wikander, attrice premio Oscar nel 2016 per The Danish Girl. Il terzo film della serie sarà prodotto contestualmente da MGM, Warner Bros e GK Films e uscirà il 16 marzo 2018.

Dal suo debutto, l’immagine della Duchessa di Abbington ha subìto diverse modifiche estetiche che l’hanno resa sempre al passo con le mode e le tecnologie, passando dalla figura appuntita del primo capitolo a quella più sportiva e meno prosperosa di Rise of the Tomb Raider. Tante sono state anche le modelle ufficiali che hanno indossato i suoi panni: Jill de Jong, Lucy Clarkson, Lara Weller, Nell McAndrew, Ellen Rocche, Vanessa Demouy, fino ad arrivare alla più recente modella e attrice Rhona Mitra (L’uomo senza ombra, Number 23, Doomsday). Insomma, è stata ed è tuttora un vero e proprio sex symbol per diverse generazioni di gamer e spettatori.

Ma Lara Croft è anche molto altro: nata tra gli agi, educata nelle più prestigiose scuole e cresciuta in un’elegantissima tenuta di famiglia, la temeraria avventuriera ha viaggiato nei luoghi più pericolosi del mondo, parla correntemente diverse lingue ed è addestrata al combattimento. Una donna decisa, abile e bella, una donna che col suo fascino e la sua determinazione ha sedotto tutto il mondo ottenendo un successo planetario.

Tanti auguri, Lara!