Approfondimenti

21 settembre 2017

Valerian e la Città dei mille pianeti: il sogno del regista Luc Besson

di Anna Martellato
Continua a leggere
Valerian e la Città dei mille pianeti: il sogno del regista Luc Besson

Il visionario regista Luc Besson meditava da vent’anni di portare sullo schermo i personaggi della graphic novel Valerian e la Città dei mille pianeti. Ha infatti confessato: “Aspettavo da una vita di girare questo film”.

La prima cosa che colpisce di Valerian rispetto ad altri film di fantascienza ambientati nello spazio è l’assoluta normalità. I protagonisti di Valerian e la Città dei mille pianeti sono una normale coppia, composta da due ragazzi ordinari, come quelli che incontriamo fuori dal pianerottolo di casa, al bar, o al cinema. Solo che attorno a loro ci sono mille mondi, un sacco di alieni e siamo nel 28esimo secolo.

Interpretati da Dane DeHaan e dalla top model prestata al cinema Cara Delevigne, Valerian e Laureline sono due poliziotti e possono viaggiare attraverso lo spazio e il tempo. Valerian è un po’ presuntuoso, pensa sempre di salvare tutti ed per lui è tutto un po’ troppo semplice”, dice di questo personaggio Luc Besson, autore di Léon (1994), Il Quinto Elemento (1997) e Lucy (2014). È stato proprio durante le riprese de Il Quinto Elemento, cioè vent’anni fa, che Besson ha meditato per la prima volta di portate sugli schermi Valerian, essendo stato da ragazzino un assiduo lettore.

Il regista aveva 10 anni quando scoprì il fumetto e si era preso una bella cotta per Laureline. “A 10 anni inizi a provare dei sentimenti. Laureline è stata il mio primo amore, racconta Besson. Lei e Valerian “sono molto umani, una coppia come tante. Dove lui è disperatamente innamorato di lei”.

La loro missione li porta in una stazione spaziale popolata da mille specie aliene provenienti dai quattro angoli dell’Universo: Alpha. Per questo motivo Alpha è chiamata la città dei mille pianeti.
“Lì c’è tutta la conoscenza dell’Universo, spiega Besson in un’intervista video pubblicata da 01 Distribuiton, la casa di distribuzione che in Italia porta il film nelle sale. Quello che la rende importante è il suo tutto: c’è Wall Street, c’è la città della scienza, c’è Broadway (a proposito, non perdetevi Rihanna).

Dopo centinaia di anni di pacifica convivenza però una forza oscura vuole rovinare tutto quello che è stato creato. Sarà compito di Valerian e Laureline trovare la minaccia e annientarla. “È sempre stato il mio sogno portare quei personaggi sul grande schermo.” confida il regista “Ed è arrivato il momento di farlo”.

Se questo non vi ha ancora convinto sappiate che se ne Il Quinto Elemento ci sono 188 scene girate con gli effetti speciali in Valerian e la Città dei mille pianeti ce ne sono 2.734.

L’avventura nello spazio vi aspetta dal 21 settembre.