Approfondimenti

18 luglio 2017

Vin Diesel: 50 anni vissuti di corsa

di Sara La Cagnina
Continua a leggere

Vin Diesel compie 50 anni.

Certo, i meno esperti lo conosceranno solo come Toretto, il suo personaggio nella saga di Fast and Furious. E certo, ci sono ancora persone che lo confondono con Dwayne “The Rock” Johnson, probabilmente per la mancanza di capelli e la muscolatura sempre in mostra. No, si tratta di due attori diversi.

Dopo i primi ruoli, tra cui una parte in Salvate il sodato Ryan di Spielberg, il successo arriva per l’attore nel 2001 con il primo film della saga Fast and Furious. Il personaggio che interpreta è quello di Dominic Toretto, un ladro di macchine da corsa. Sul set Vin incontrerà il collega Paul Walker, con il quale instaurerà un rapporto di profonda amicizia.

L’ebbrezza della velocità, il lavoro di squadra che si trasforma in legame unico e la musica hip-hop hanno contribuito a far si che i film siano tra i più amati di sempre, ottenendo ogni volta incassi da record. Oltre alle saga è importante ricordare il suo ruolo di xXx, serie della quale è stato appena annunciato il terzo capitolo. Inoltre, Vin Diesel ha messo da parte (per poco) gli action movies nel 2005, per impegnarsi in un film per le famiglie: Missione Tata.

In onore del compleanno dell’attore, ecco 10 curiosità che (forse) non sapevate su di lui:

1. Il suo vero nome è Mark Vincent Sinclair III. Vin è un’abbreviazione del nome Vincent, il nome del padre adottivo. Diesel invece viene affidato all’attore durante il suo primo lavoro come buttafuori in un locale di New York. Sono stati i colleghi a pensarlo, a causa della sua inesauribile energia.

2. Ha un fratello gemello, Paul. I due sono però gemelli non identici, tanto che l’attore ha scherzato, tramite un post su Facebook, dicendo che Paul sembra più il gemello dell’amico Paul Walker.

3. Il padre adottivo era un insegnante teatrale al Greenwich Village, dove Vin è cresciuto. Proprio qui inizierà la sua esperienza sul palco a 7 anni: colto in flagrante per atti vandalici in un teatro con alcuni amici, il direttore artistico che li trovò propose ai ragazzi di partecipare ad una produzione, e in cambio non avrebbe chiamato la polizia.

4. Vin Diesel non si distingue però solo per la recitazione: è anche regista, sceneggiatore e produttore. Il suo short-film Multi-Facial, sulle difficoltà di essere un attore di più etnie, fu presentato al festival di Cannes nel 1995 e attirò l’attenzione di Steven Spielberg.

5. La madre è di origini siciliane, ed è un’astrologa con un master in psicologia. Ha inoltre radici spagnole, irlandesi e afroamericane.

6. I numerosi tatuaggi che vediamo in Fast and Furious e xXx sono in realtà finti. L’attore non ha nessun tatuaggio.

7. Ha chiamato la figlia nata nel 2015 Pauline, in onore dell’amico Paul Walker morto in un incidente a Los Angeles nel 2013. È inoltre il padrino della bambina di Paul.

8. Possiede una società di nome Tigon Studios, che si occupa di produzione di video games. Che l’idea sia nata dalla sua ossessione per Dungeons and Dragons?

9. Ha lavorato per un periodo nelle televendite, vendendo lampadine.

10. Nella realtà, guida in modo molto prudente, soprattuto dopo la nascita dei suoi tre bambini. Lo stesso Vin dice: “Guido in modo diverso perché ho figli, niente cambia il tuo stile di guida quanto l’avere dei piccoli angeli nel sedile posteriore. Non faccio più stupidaggini come una volta, non mi lancio più coi deltaplani e non vado più in moto a 300 all’ora. In casa Diesel ora è l’ora dei furgoncini!

L’attore è riuscito a farsi amare da tutti: uomini e donne, giovani e adulti. È il pilota scatenato, forte e muscoloso che non ha paura di piangere ed emozionarsi alla scomparsa del suo migliore amico.

Per il suo compleanno noi stiamo pensando ad una maratona di Fast and Furious, voi che avete in mente?