News

20 agosto 2018

Asia Argento accusata di molestie sessuali: risarcimento immediato e no comment

di Redazione
Continua a leggere
Asia Argento accusata di molestie sessuali: risarcimento immediato e no comment

È il New York Times a riportare per primo la notizia. La 42enne Asia Argento, uno dei visi più conosciuti del movimento #MeToo, avrebbe recentemente preso un accordo per risarcire Jimmy Bennett, un giovane attore che l’ha accusata di molestie sessuali. Sarebbe successo cinque anni fa, quando l’attore aveva solamente 17 anni (l’età legale, in California, è di 18 anni).

Argento avrebbe pagato 380mila euro per fermare l’azione legale dell’ora 22enne Bennett. Lui afferma di avere avuto rapporti sessuali con Argento in un hotel della California. L’avviso di azione legale sostiene che l’avvenimento traumatizzò Bennett, danneggiando la sua carriera. Sempre il New York Times riferisce di aver ricevuto documenti giudiziari che includono un selfie di Argento e Bennett a letto scattato il 9 maggio 2013. I due si erano conosciuti tempo prima sul set del film del 2004 Ingannevole è il cuore più di ogni cosa, in cui Argento interpretava la madre prostituta di Bennett.

Il giovane attore ha guadagnato oltre 2,7 milioni di dollari prima dell’incontro del 2013, che si sono abbassati drasticamente a circa 60 mila all’anno, cosa che lui attribuisce al trauma a seguito della molestia sessuale subita da Asia Argento, come dichiara il suo avvocato. Per Bennett vedere Asia Argento mostrarsi come una vittima di molestie sessuali è stato troppo da sopportare, spiegano i legali, dato che i sentimenti che provò quel giorno furono risvegliati dalla recente attenzione mediatica ricevuta da Argento dopo le accuse a Harvey Weinstein.

La notizia ha fatto scalpore, soprattutto dato che le accuse di molestie di Asia Argento contro Harvey Weinstein risalgono a pochi mesi fa. Fa di nuovo discutere sul delicato tema delle molestie nell’ambiente del cinema, molto più complicato e radicato di quanto possa sembrare all’apparenza.

Al momento, sia Asia Argento che i suoi legali, si sono rifiutati di rispondere alle domande e sollecitazione del Times.