News

22 agosto 2018

Asia Argento smentisce le accuse di molestia sessuale

di Redazione
Continua a leggere

Il mondo del cinema è stato travolto da un’altro scandalo sessuale. Questa volta è stata presa nel mirino l’attrice e sostenitrice del movimento #MeToo Asia Argento. È stato rivelato dal New York Times che Argento avrebbe pagato 380mila dollari al giovane attore Jimmy Bennett, che sostiene di essere stato molestato sessualmente da lei all’età di 17 anni.

L’attrice ha deciso di rispondere alle accuse attraverso un comunicato stampa, in cui svela la sua versione dei fatti, negando di avere mai avuto un rapporto sessuale con Bennett.

«Mi oppongo fortemente ai contenuti dell’articolo del New York Times datato 20 agosto 2018, poi ripreso dai media nazionali e internazionali. Sono profondamente scioccata e ferita dall’aver letto questa notizia totalmente falsa.

Non ho mai avuto un rapporto sessuale con Bennett. Ho avuto un legame di sola amicizia con lui per diversi anni. Un’amicizia che è finita quando dopo la mia denuncia del caso Weinstein, Bennett – che allora stava avendo dei problemi economici e che precedentemente aveva denunciato persino la sua famiglia chiedendo milioni di dollari – mi ha inaspettatamente chiesto un’esorbitante somma di denaro.

Bennett sapeva che il mio fidanzato Anthony Bourdain era un uomo ricco e aveva un’immagine pubblica da difendere. Anthony voleva che la faccenda fosse risolta privatamente, e questo era anche ciò che voleva Bennett. Anthony aveva paura della pubblicità negativa che ci poteva recare quella persona, che lui riteneva pericolosa. Abbiamo deciso di sottostare compassionevolmente alla sua richiesta di aiuto. Anthony ha personalmente aiutato economicamente Bennett, a patto che smettesse di immischiarsi nella nostra vita.

Questo, pertanto, è l’ennesimo sviluppo di una serie di eventi che mi porta grande tristezza e che mi perseguita da tempo. Quindi, non ho altra scelta se non oppormi a queste false accuse dando il via – in tempi brevi – a tutte le necessarie azioni per proteggermi presso le sedi competenti».

Negli ultimi giorni gli utenti dei social hanno espresso la loro disapprovazione, sorpresa e disappunto nei confronti dell’attrice. I profili Instagram e Twitter di Argento sono infatti stati sommersi da insulti e minacce verso l’attrice, fino ad accusarla del suicidio del suo fidanzato, Anthony Bourdain.