News

2 maggio 2019

I film del week-end: tra documentari, commedie e gialli ecco cosa vedere

di Gaia Giuffredi
Continua a leggere
I film del week-end: tra documentari, commedie e gialli ecco cosa vedere

Come sempre arriva il fine settimana e alla domandaTi va di andare al cinema?” andate nel panico. Posso quasi veder comparire tutti i colori della cartina tornasole sulla vostra faccia, mentre farfugliate scuse senza senso, tipo che avete il dentista o che sentite la febbre salire.

E tutto questo per cosa, per non ammettere che non avete la più pallida idea di cosa ci sia in sala in questi giorni?

Nessun problema.

Ci pensiamo noi.

Voi smettete di pensare se sia più credibile dire che avete di nuovo la varicella o che dovete portare a spasso il vostro criceto, leggetevi piuttosto questa rapida guida ai film del week-end e vedrete che andrà tutto bene.

1. The Brink

Se il vostro genere sono i documentari, ecco che The Brink fa al caso vostro. Non è qualcosa di leggero, ma sicuramente interessante. Racconta infatti la storia di Steve Bannon, il braccio destro di Donald Trump, e la storia del The Movement, quell’organizzazione per promuovere una politica di tipo sovranista e populista e che ha come scopo ultimo quello di riunire tutti i partiti di estrema destra.

2. Attacco a Mumbai

Se preferite film ispirati ad avvenimenti reali, Attacco a Mumbai è qui per voi. Racconta, infatti, ciò che accadde nel 2008 all’interno del Taj Mahal Palace Hotel quando venne tenuto sotto assedio per tre giorni da alcuni jihadisti.

3. Non sono un assassino

Se siete di quelle persone a cui piacciono i film tratti da romanzi, e soprattutto i gialli, ecco che Non sono un assassino è in sala solo per essere visto da voi. Protagonista un invecchiato Riccardo Scamarcio, che interpreta il vice-questore Francesco Prencipe, accusato della morte di un giudice suo amico. Nonostante le prove sembrino schiaccianti e tutte contro di lui, Prencipe insiste di non essere colpevole.

4. Stanlio e Ollio

Se siete fan dei loro film o, più in generale, andate pazzi per le pellicole biografiche, non lasciatevi sfuggire Stanlio e Ollio. Qui viene raccontato il canto del cigno della loro carriera, nel 1933, quando Laurel e Hardy non sono più le star di un tempo e il pubblico ad applaudirli è sempre meno. A complicare il tutto, la delicata salute di Oliver.

5. I Fratelli Sisters

Se è un western che cercate, i Fratelli Sisters è qui per intrattenervi. Ambientato nel 1851, il film è pieno di black humor ma ha anche i suoi momenti profondi, soprattutto quando un viaggio costringerà Eli e Charlie a metter in discussione il loro uccidere per vivere, nonché il loro legame stesso come fratelli.

6. Le Grand Bal

Se siete amanti della danza e siete perennemente delusi dal fatto che sul grande schermo film che parlano di questo e lo fanno bene sono pochi, Le Grand Bal aspetta solo voi. Questo documentario racconta, infatti, di un festival che si svolge tutti gli anni nella campagna francese, dove uomini e donne di tutte le età e provenienze si riuniscono per 7 giorni e 8 notti di balli con musica dal vivo.

7. Non ci resta che ridere

Se tutto quello che chiedete a un film è una risata facile e una trama semplice da seguire perché la settimana di lavoro vi ha distrutto, chiedete di Non ci resta che ridere in biglietteria. In questa pellicola, infatti, vedrete muoversi sullo schermo i personaggi delle barzellette più famose, quindi medici, carabinieri, camerieri, in una serie di gag esilaranti.

8. Normal

Se vi piacciono quei documentari sulla vita quotidiana, andate a vedere Normal. Qui viene raccontata l’Italia con le sue norme, i suoi stereotipi e le sue convenzioni, tramite scene della vita di tutti i giorni. Si riflette, tramite questa serie di immagini, su quanta influenza abbia la costruzione sociale dei generi sulle nostre vite e su cosa sia davvero la “normalità” per ognuno di noi.