News

28 febbraio 2019

Il trailer di X-Men: Dark Phoenix divide i fan

di Gaia Giuffredi
Continua a leggere

Il web, tanto per cambiare, è diviso.

C’è chi lo inneggia a miglior film dell’anno, chi invece non metterà piede in sala se non costretto e con una mascherina bella spessa sugli occhi.

Nella sezione dei commenti su YouTube è esplosa una vera e propria guerra civile.

Tutto questo rumore per cosa? No, non è per nulla, per una volta. Bensì perché nella notte è stato distribuito un nuovo trailer del nuovo film della saga X-Men, X-Men: Dark Phoenix.

Scritto e diretto da Simon Kinberg, sarà nei nostri cinema il 6 giugno. Nel cast tornano tutti i volti noti della scuola del professor X, in questo film che è ambientato nel 1992, dieci anni esatti dopo gli avvenimenti dell’ultima pellicola, X-Men: Apocalisse.

La squadra di Xavier ora è conosciuta in tutto il mondo e tutti considerano i mutanti che ne fanno parte davvero come dei supereroi.

Ed è proprio qui che cominciano i problemi.

Il professore si convince infatti che, per mantenere sempre alti gli standard e non deludere le aspettative, il suo gruppo debba intraprendere missioni sempre più difficili.

Una di queste è nello spazio.

Ma qualcosa va storto, Jean Grey viene colpita da una forza cosmica e, una volta rientrata, si rende conto che il suo potere sta mutando, sta diventando sempre più instabile.

Nel primo trailer che era stato rilasciato ormai cinque mesi fa, vedevamo un giovane Charles conoscere Jean da bambina, quando ancora sapeva poco e niente della sua potenza. E sì, anche della sua pericolosità. Vedevamo Jean confrontarsi con Magneto, andare da lui alla ricerca di risposte e di aiuto, dal momento che il professore, forse, non era stato in grado di fornirgliene.

Sempre in questo trailer, però, cominciavamo già a vedere la vera potenza dei poteri di Jean e quanto lei si sentisse vulnerabile e sola.

In chiusura, quasi minacciose, le parole di Erik: “Ho visto il male e continuo a vederlo anche adesso”.

Nel trailer di questa notte, invece, c’è molta più azione, molta più adrenalina, e questo ha soddisfatto i fan delusi da quello precedente.

Jean è sempre più sola, in lacrime per qualcosa che ha fatto a una persona a lei molto cara. Una sua amica, dice, la sua famiglia. Ma ciò che è particolare, è il fatto che dica “Che cosa mi hai fatto fare?”, quasi quindi attribuendo la colpa a qualcuno al di fuori di lei. Che stia personificando e scindendo da sé il potere della fenice, oppure si sta riferendo al misterioso personaggio di Jessica Chastain?

Di lei sappiamo poco e niente, se non che è una mutaforma di nome Smith che influenzerà notevolmente Jean e si servirà dei suoi poteri per scopi personali.

Un altro particolare che ha fatto molto discutere i fan, è quella scena ambientata in un cimitero. Vediamo infatti la squadra di Xavier riunita attorno a una tomba e salta subito all’occhio che Jean non è presente, quindi le scommesse di tutti sono sul fatto che la responsabile di quella morte sia proprio lei.

Ma chi sarà a lasciarci?

Il regista l’ha rivelato durante un’intervista con Entertainment Weekly, anche se i più attenti tra i fan avevano già intuito che si trattasse di Mystica, il personaggio interpretato da Jennifer Lawrence.

“L’idea era di far capire che questo film è diverso dagli altri X-Men. È un film dove accadono cose sconvolgenti e che racconta eventi drammatici. La gente non cade dagli edifici, non si dissolve nella polvere e se ne va via. Ci sono realismo e peso delle conseguenze in questo film. E poi, serviva a mostrare che Jean/Fenice Nera è una minaccia per tutti, compresi gli X-Men” ha dichiarato Kinkberg.

E sul fatto che sia toccato proprio alla Lawrence, grande star ma soprattutto sua grande amica, ha commentato: “Naturalmente ero triste visto che Jen è un amica ma soprattutto un’attrice che stimo molto. Ho ritenuto, però, che fosse il momento più drammatico e di maggiore impatto. […] Non volevo farle [a Jean] distruggere un edificio con persone sconosciute al suo interno, doveva trattarsi qualcosa di molto personale per gli X-Men, di una cosa che potesse anche dividerli. Mystica è un personaggio che ha sempre fatto parte del nostro universo degli X-Men e del mondo di Magneto. La sua morte ha un effetto su praticamente tutti.”

Dividere è la parola chiave di questo film.

La squadra si spaccherà. A confermarlo è il poster, visibile sull’account Instagram di Sophie Turner.
Da una parte Charles e alcuni fedelissimi, sempre alla ricerca di un dialogo e di una soluzione pacifica; dall’altra Magneto e i suoi, che invece vedono nei poteri della Fenice Nera una forza distruttrice che non può essere fermata se non con la morte di Jean stessa.

Questo però non è l’unico poster. Ce n’è un secondo, sempre visibile sull’account della Turner, che vede protagonista solo Jean, di profilo in penombra. Ma ciò che lo rende particolare è il fatto che è lo sfondo è animato!

È importante ricordare che questa pellicola non tiene assolutamente conto degli avvenimenti del film conclusivo della saga originale, X-Men: Conflitto finale, ma si impone invece come nuovo canone. E come capostipite di una nuova trilogia, i cui dettagli non sono ancora stati però rivelati.

Quello che invece sappiamo è che questo sarà l’ultimo film targato Fox e i fan sperano davvero che sia un addio col botto. Prima che il marchio venga inglobato dalla Marvel, cosa che accadrà nel giro di un paio di settimane. Significherà questo che d’ora in poi Avengers e X-Men potranno comparire nella stessa pellicola, dando origine a uno dei crossover più epici della storia del cinema?

Forse stiamo sognando un po’ troppo in grande.

Ma, in fondo, farlo non costa niente, no?