News

23 agosto 2018

John Lithgow protagonista dello scandalo di Fox News

di Redazione
Continua a leggere

Un altro grande del cinema coinvolto in accuse e scandali? Non è questo il caso.
John Lithgow è stato scelto per interpretare Roger Ailes nel nuovo film, ancora senza nome, sullo scandalo che ha travolto la Fox News.
Affiancherà Nicole Kidman, Charlize Theron e Margot Robbie nella pellicola diretta da Jay Roach e prodotta dalla Annapurna.

Questa faccenda in Italia è stata oscurata dallo scandalo Hollywoodiano, complice il fatto che la Fox News è un canale famoso in America, ma sconosciuto a molti in Italia. Cosa è successo?

Iniziò tutto il 6 luglio del 2016, con le accuse lanciate da Gretchen Carson, ex conduttrice televisiva della Fox News, in cui affermava di essere stata licenziata a causa del suo rifiuto alle avance indesiderate di Ailes, che però negò tutto.
Carson però non fu la sola a parlare, il 19 luglio fu il turno di Megyn Kelly, vera e propria star del network americano. Rivelò a degli investigatori della 21st Century Fox, incaricati di far luce sulla faccenda, di aver subito molestie sessuali da Ailes circa un decennio prima.
Lo scandalo era ormai rivelato e il 21 luglio 2016 Ailes lasciò Fox News dopo 20 anni di carriera nel Network, lasciando il posto di CEI a Rupert Murdoch.

Le accuse però non si fermano, alla Carson e alla Kelly si aggiungono Laurie Luhn e Laurie Dhue, che descrivono l’esperienza di lavorare in Fox News come una tortura psicologica, accusando il network di sapere delle molestie e di non aver fatto nulla a riguardo. Laurie Dhue accetterà in seguito un accordo con la 21st Century Fox di oltre un milione di dollari per lasciar cadere le accuse.

Ailes non fu l’unico ad essere preso di mira, dopo di lui fu il turno di O’Reilly, entrambi accusati da Andrea Tantaros di molestie sessuali, paragonando il network, famoso per le sue posizioni tradizionaliste, come una villa di Playboy basata sull’indecenza, l’intimidazione e la misoginia. La Fox news non tardò a far sentire la sua voce, screditando Tantaros definendola un’opportunista, non una vittima.

A settembre però si vedono costretti a pagare un accordo con Juliet Huddy, ex presentatrice televisiva della Fox, di 1,6 milioni di dollari. Huddy sostiene che O’Reilly provò a baciarla e che, dopo il suo rifiuto, provò a intralciare la sua carriera.
Lo scandalo però non ferma la carriera di Ailes, che diventa il consigliere per la campagna elettorale dell’ora presidente Donald J. Trump, aiutandolo a prepararsi per i dibattiti con Hillary Clinton.

Roger Ailes muore il 18 maggio 2017, sommerso dagli scandali.

Il focus della pellicola non sarà però su di lui, bensì sulle donne da lui molestate. Margot Robbie interpreterà una produttrice associata (personaggio di finzione), Nicole Kidman sarà la Carslon mentre Charlize Theron Megyn Kelly.