News

5 aprile 2019

Joker: nuovo trailer e nuove origini!

di Gaia Giuffredi
Continua a leggere

Lo aspettavamo trepidanti dopo che era stato diffuso il primo poster ufficiale e ora ce l’abbiamo: il teaser trailer del Joker di Joaquin Phoenix è finalmente online.

E l’hype di tutti è alle stelle.

Che la DC abbia finalmente puntato sul cavallo vincente?

Quello che sappiamo, e che si evince anche dal trailer stesso, è che il film sarà una classica origin story, con la nascita del Joker e della sua lucida follia. Vedremo esplorato il rapporto con la madre e i fattori scatenanti che l’hanno portato a essere il villan per eccellenza del Batman Universe.

E a proposito di Batman… l’avete riconosciuto il piccolo Bruce nel trailer?

Viene inquadrato giusto qualche istante, ma gli abiti dall’aria costosa e la villa che scorgiamo, fanno immediatamente capire che il bambino altri non è che il famoso Uomo Pipistrello. Nel film saranno anche presenti Thomas Wayne, interpretato da Brett Cullen, e il maggiordomo Alfred, Douglas Hodge.

Una novità della pellicola sarà il fatto che Joker avrà un nome.

Trattando della storia della sua origine, comunque, era abbastanza improbabile vedere la madre chiamarlo “Joker”, quindi ecco che al nostro è stato cucito addosso un nuovo nome.

Quale? Arthur Fleck.

E se per caso vi suona familiare, è perché se rinunciate al nome completo e lo scrivete come A. Fleck e lo leggete ad alta voce, avrete il cognome di Ben Affleck.

Stiamo lavorando troppo con la fantasia, oppure davvero c’è un riferimento all’attore che per ultimo ha vestito i panni di Batman?

Altra cosa che ha dato da pensare ai fan è stato il poster della pellicola.

Ai fan di Scorsese e ai più attenti tra di voi, sicuramente non sarà sfuggito il collegamento tra la posa e la fantasia dell’abito del Joker con la posa e la fantasia dell’abito che indossa Robert De Niro nel film Re per una Notte

Anche le trame dei due film sono simili, se si esclude il fatto che il Joker sia un personaggio proveniente da un fumetto.

In entrambi i casi abbiamo come protagonista qualcuno che vorrebbe sfondare nel mondo della comicità e che invece finisce con l’impazzire.

Simile è anche il completo rosso, quello che diventerà il costume del Joker una volta percorsa tutta la spirale discendente della sua malattia mentale e diventato il villan che tutti conosciamo.

Che quindi davvero questa volta la DC abbia voluto fare le cose in grande per poter diventare una degna rivale per la Marvel?

Può darsi.

In ogni caso, prima del 3 ottobre sarà difficile dare qualsiasi tipo di giudizio definitivo.