News

13 novembre 2018

Muore Stan Lee: non mancano gli omaggi di Robert Downey Junior, Chris Evans e tanti altri

di Redazione
Continua a leggere
Muore Stan Lee: non mancano gli omaggi di Robert Downey Junior, Chris Evans e tanti altri

Stan Lee, nato come Stanley Martin Lieber, è morto ieri, 12 novembre, nella sua casa sulle Hollywood Hills. Il padre dell’universo Marvel aveva 95 anni e negli ultimi tempi la sua salute si era indebolita.

Nella mattina di ieri 12 novembre – ora americana – la figlia ne ha annunciato la morte e subito il web si è riempito di post per omaggiare The Man, l’uomo che per tutta la vita ha divertito e si è divertito con i suoi supereroi.

“L’intrattenimento è una delle cose più importanti nella vita delle persone”, diceva Lee, “Penso che se sei capace di intrattenere le persone, allora stai facendo una cosa buona.

Anche DC Comics lo ricorda come un pioniere che “ha cambiato il modo di pensare agli eroi e che con il suo entusiasmo contagioso ci ha ricordato perché tutti ci innamoriamo di queste storie al primo sguardo”.

L’omaggio a Stan Lee arriva un po’ da tutti i social e da tutti gli attori e autori che hanno lavorato con lui.

Rob Liefield, fumettista e creatore di Deadpool, racconta un divertente scambio di battute: Ti amo, Stan, Certo che mi ami, hai buon gusto.

Chris Evans, alias la Torcia Umana de I Fantastici Quattro e Captain America del Marvel Cinematic Universe. ricorda che Non ci sarà mai più una persona come Stan Lee, che per decenni ha incantato giovani e adulti con i suoi eroi.

Chris Hemsworth, il dio del tuono Thor scrive: “Grazie per le incredibili avventure che le tue storie ci hanno donato. Il mio amore e il mio supporto vanno a tutti i tuoi amici e alla tua famiglia”.

Chris Pratt, interprete di Star-Lord in Guardiani della Galassia, ringrazia Stan Lee: “Mi considero straordinariamente fortunato di averti conosciuto e di aver fatto parte del mondo che hai creato”.

Hugh Jackman, il mutante Wolverine della saga X-Men, lo ricorda come un genio creativo: “Stan Lee era un pioniere dell’universo dei supereroi. Sono orgoglioso di essere stato una piccola parte della sua creazione e di averlo aiutato a far vivere uno dei suoi personaggi“.

Jon Bernthal, alias The Punisher scrive brevemente: “È stato un onore amico mio. Riposa in pace. Grazie per avermi permesso di recitare. Grazie per per averci dato così tanto. Ci mancherai“.

Robert Downey Jr è pragmatico come Tony Stark nei panni di Iron Man: “Ti devo tutto. Riposa in pace Stan“.

I fratelli Anthony e Joe Russo, registi tra gli altri del recente Avengers: Infinity War, rendono omaggio così: “Grazie per aver riempito la nostra adolescenza di così tanta allegria. Mancherai sinceramente”.

Ryan Reynolds, interprete di Deadpool, l’ultimissimo personaggio della Marvel, semplicemente ringrazia Lee per tutto.

Tom Holland, alias Spider-Man, fa notare: “Tutti noi siamo indebitati con quest’uomo, ma nessuno più di me. Il padre della Marvel ha reso incredibilmente felici milioni di persone. Che vita e che traguardo ha raggiunto. Riposa in pace Stan“.

Infine, anche Zachary Levi, lo spadaccino asgardiano Fandral compagno d’avventure di Thor, ha voluto ricordare che “Il termine ‘Leggenda‘ sembra essere abusato di questi tempi, ma quest’uomo se lo merita davvero. Grazie per tutto Stan. Probabilmente il cielo sarà più colorato ora che arrivi tu“.

Grazie, Stan Lee. Excelsior!