News

20 maggio 2019

Robert Pattinson è il nuovo Batman: tutti contenti?

di Gaia Giuffredi
Continua a leggere

Ultimamente sembra che, se non fai partire una petizione “contro”, non sei nessuno.

Così, a volte anche un po’ a buffo. Giusto per far vedere che sei grosso e che te ne intendi. 

Un SUV del cavolo vi frega il parcheggio che pazientemente aspettavate dalla notte dei tempi?

Una vecchina è troppo lenta in fila davanti a voi al supermercato?

Il capo non vi concede quella promozione per la quale sudate da anni?

Vostra madre è la terza sera di fila che vi propina minestrone per cena?

E tutti i vostri guai finiranno.

Forse si ha ormai la concezione che queste petizioni siano tipo l’acqua santa, pronte a risolvere qualsiasi inghippo, qualsiasi cosa che non ci sta bene. E come l’acqua santa che potete trovare in vendita al litro su Amazon, ecco che anche le petizioni sono facilmente accessibili ai più.

Ma andiamo con calma, perché se questa storia non la si sente in ordine fa ridere la metà. 

La nostra storia comincia con un protagonista dai mille volti

… no, non si parla di te, levati.

Sto parlando di Batman.

Travagliatissima è la storia cinematografica di questo supereroe, che ha avuto più attori a interpretarlo di Spider-Man. Il che è tutto dire. 

E sembra che ci siamo di nuovo, che il successore di Ben Affleck sia stato trovato: si tratta, nientepopodimeno, che di Robert Pattinson.

Ora cominciate a capire cosa c’entra la petizione?

Ma di nuovo, con calma. 

Anzi, torniamo indietro. E anche di un bel po’.

Correva l’anno 2005 e l’universo mondo faceva la conoscenza per la prima volta di Robert Pattinson, quando vestiva i panni di Cedric Diggory in Harry Potter e il Calice di fuoco. 

Piacerissimo, signor Diggory. 

Ansciantè.

È sempre molto bello ricordare questi momenti. 

Pattinson, purtroppo per le nostre retine, durò in questo franchise quanto un gatto in tangenziale. Chi aveva letto i libri aveva il cuore un po’ più preparato… ma rimane comunque un duro colpo a ogni rewatch.

Ciao pikkolo ancieloh.

Non era però la fine per il caro Robert. 

Passarono appena tre anni ed eccolo ritornare in tutto il suo splendore sul grande schermo.

Sì, gente, concordo con voi: i film della saga di Twilight sono tutto tranne che capolavori, la trama avrà anche lo spessore di una parete in cartongesso e Bella Swan è più una spina nel fianco che una protagonista… ma non li butterei proprio del tutto nell’umido, ecco. 

Riflettiamoci. 

E ammettiamo che siamo stati tutti innamorati di lui – o di Jacob, a seconda di cosa preferiste -.

Inutile mentire e nascondersi. 

Finita anche l’era Twilight – e rinnegato il lavoro fatto, come anche metà del cast (dagli torto)- Roberto nostro era ormai lanciatissimo. Ma soprattutto non vedeva l’ora di dimostrare al mondo che oltre alle gambe c’è di più, cit.

Che, insomma, le sue doti attoriali superavano di gran lunga l’aspetto fisico.

Ha quindi accettato ruoli su ruoli e, bisogna essere onesti, ormai se lo si vuole ricordare solo per il vampiro o per il maghetto non gli si sta rendendo giustizia. Soltanto per l’ultimo film che lo vede protagonista insieme a William Dafoe, tra l’altro in concorso a Cannes e che ha colpito più che favorevolmente la critica, si può dire che Pattinson sia riuscito nel suo intento.

C’era quindi da aspettarselo che il ‘webbe’ sarebbe esploso quando il suo essere il nuovo Batman fosse diventato ufficiale. Quello che ci lascia un pelo perplessi è il perché di questa negatività.

Non va bene, ragazzi, su.

Un po’ più di yoga e di meditazione.

Oppure andate a fare box, se avete della rabbia repressa da sfogare.

Ma anche creare petizioni va bene uguale, a quanto pare.

Eccoci dunque arrivati alla nota dolente.

Perché certo che si possono avere opinioni divergenti e non condividere le scelte di un regista o di un direttore del casting per quanto riguarda nuovi volti per vecchi ruoli… ma qui si comincia a esagerare. 

L’ultima notizia circa una petizione era di pochi giorni fa e riguardava l’ottava stagione de Il Trono di Spade, che molti spettatori avrebbero voluto veder ri-girata per via di scelte di sceneggiatura piuttosto opinabili.

Poi la crociata contro D&D si è estesa a Star Wars e c’è quindi chi li vorrebbe rimossi anche da lì, prima che i loro lunghi artigli scarlatti… ehm… prima che facciano altri danni.

Ma nessuno di certo si aspettava tutto questo astio nei confronti di Robert Pattinson.

Insomma, fate sul serio? Sono passati più di dieci anni da Twilight e davvero lui ne ha fatte tante nel frattempo… 

E vabbe’.

Qui siamo sempre dell’idea che bisognerebbe vedere qualcuno all’opera prima di criticarlo, ma se l’estate incalza (ah sì? Giuro che non me n’ero accorta) e, cercando metodi alternativi per dimagrire, avete deciso di mangiarvi il fegato, alla fine sono affari vostri. 

Eppure lasciate che vi dica una cosa: Robert Pattinson è una Sibilla, aveva predetto tutto questo. È stato infatti ritrovato un vecchio video di un dietro le quinte di Eclipse e, mentre scherza sul set, lo si può chiaramente sentire direI am batman”.

Come direbbe il saggio: “Coincidenze? Io non credo.”

Quindi su, signori e signore, via quel broncio dalla faccia e aspettiamo almeno di vedergli il mantello svolazzare per dire quanto tutto faccia schifo e lui non sia altro che un vampirello coi glitter. 

Okay?