News

19 gennaio 2017

Sorrentino festeggia: è The Young Pope mania anche in America

di Redazione
Continua a leggere
Sorrentino festeggia: è The Young Pope mania anche in America

The Young Pope, la controversa serie TV diretta da Paolo Sorrentino che in Italia ha intrattenuto il pubblico di Sky nei mesi scorsi, ha debuttato negli Stati Uniti domenica 15 gennaio, riscuotendo grande successo.

Le vicende del giovane Papa Lenny Belardo, interpretato da un sensazionale Jude Law, hanno tenuto incollati al piccolo schermo circa 3 milioni di spettatori soltanto nel primo episodio. Un ottimo risultato che ha soddisfatto le aspettative del network HBO – produttore della serie insieme a Sky e Canal+ – dal momento che The Young Pope è schizzato in vetta alla classifica degli ascolti, superando altre miniserie di successo del canale (The Night Of e Olive Kitteridge).

Trend-top su Twitter americano durante la messa in onda, The Young Pope ha battuto concorrenti del calibro di Homeland (1,3 milioni) all’esordio su Showtime e si è avvicinato a Westworld (3,3) su HBO.

Ecco la dichiarazione di Sorrentino, in America per promuovere la serie: “Abbiamo giocato nel campionato più importante del mondo e abbiamo vinto la prima partita. Merito di un cast eccezionale, di una troupe di altissima professionalità e di grande generosità e di un produttore coraggioso, Lorenzo Mieli, che ha messo insieme broadcaster internazionali per realizzare questo progetto, a cominciare da Sky che ha creduto nel nostro Papa e in Wildside sin dal primo momento”.

Mieli ha aggiunto: “Abbiamo vinto una scommessa mai tentata prima, esportando un modello produttivo assolutamente inedito. Non era mai accaduto che intorno a un progetto italiano si creasse una sinergia internazionale di questo livello a cominciare da Sky. Una sfida che gli ascolti della prima puntata hanno premiato e che dimostra come una produzione italiana abbia le carte in regola per competere con un mercato globale”.