Amore, cucina e cinema

30 ottobre 2017

Amori, incantesimi e cupcake stregati

di Anna Martellato
Continua a leggere

Ho passato l’adolescenza a guardare film horror di ogni tipo senza mai avere paura. Era il mio sabato sera, mio e di una mia cara amica di allora: pizzetta, filmetto, brividi, risate, confidenze da quindicenni. E non passavo neanche la notte in bianco, nonostante una certa riluttanza, di notte, ad alzarmi per andare in bagno. Nella mia testa c’era sempre una mano immaginaria che spuntava dalle tenebre, dietro di me, pronta ad afferrarmi.

Da Blockbuster penso di averli noleggiati più o meno tutti, gli horror, da quelli semisconosciuti come Il Dentista (se tremate al solo pensiero di andare a farvi l’igiene, ve lo sconsiglio vivamente), ai classici degli anni ’90 (sì, erano gli anni Novanta: e allora?) come Scream, agli evergreen come Non aprite quella porta, Halloween – La notte delle streghe, Venerdì 13 e così via. Poi alla tv hanno iniziato a trasmettere Streghe ed è stata l’apoteosi.
Giorno preferito dell’anno: 31 ottobre.
Questo è il mio passato.

Il mio presente è un tantino diverso: continuo in un certo senso ad aver paura di quella mano che sbuca dal buio e ti afferra dalla schiena, ma la pizza la sera non la digerisco proprio e soprattutto ho una irragionevole paura dei film horror.

It? No, neanche per sogno. Ve lo scordate. Preferisco cose tranquille e a lieto fine come, che so, Amori e incantesimi (1998). Ecco: quello sarà il film del 31 ottobre. Ve lo ricordate? Sì, sono sempre gli anni ’90 e Sandra Bullock e Nicole Kidman al massimo del loro splendore sono due streghe che cercano di vivere come se non lo fossero. Soprattutto Sally (Bullock), mentre Gillian (Kidman) continua a combinare casini, soprattutto con gli ex fidanzati. Finché, per legittima difesa, non uccide l’ultimo fidanzato alcolista e violento. Le due sorelle cercheranno grazie al libro di incantesimi delle due zie di riportalo in vita, ma non sarà esattamente come prima…

Per questo film sono perfetti i cupcake stregati, i dolcetti anglosassoni in chiave Halloween che mettono d’accordo gli amanti dell’horror e quelli come me, che con quel genere hanno smesso perché di incubi ne vivono già abbastanza nella vita vera (il più delle volte).

L’ispirazione arriva da una ricetta Bimby e questi sono i miei cupcake stregati!

Ingredienti per la base
100 grammi d burro a pezzi
150 grammi di zucchero
1 stecca di vaniglia
1 uovo intero
1 tuorlo
140 grammi di latte
250 grammi di farina
1 cucchiaino in polvere

Ingredienti per il frosting
125 grammi di zucchero a velo
150 grammi burro a pezzi freddo
300 grammi di formaggio spalmabile
1 cucchiaino di colorante alimentare (meglio se in gel o liquido) q.b.

Decorazione
pasta di zucchero nera

Preparazione
Per la base, preriscaldare il forno a 170°C. Mettere i pirottini in una teglia per muffin e, se lo si ha a disposizione, spruzzare un po’ di spray staccante (è favoloso). In una planetaria, oppure in una ciotola capiente, mettere burro ammorbidito, zucchero e i semi del baccello di vaniglia. Montare bene (in planetaria 30-40 secondi). Aggiungere poi l’uovo e il tuorlo, il latte, la farina 00 e il lievito, dopodiché continuare ad amalgamare (50 secondi/ 1 minuto). Riempire i pirottini: prendete un cucchiaio come misurino e aiutatevi con un cucchiaino per riempire i pirottini per due terzi. Cuocete in forno caldo per circa 25 minuti e lasciate raffreddare.

Per il frosting, invece, unite il burro (freddo) a tocchetti allo zucchero a velo e mescolate con due fruste oppure nel robot da cucina sempre con il gancio della frusta per dieci-quindici secondi. Fate attenzione a non scaldare troppo il frosting. Aggiungete il formaggio fresco spalmabile e il colorante arancione e continuate ad amalgamare per altri 10-20 secondi o comunque fino a che il frosting non ha assunto un colore arancione (non deve essere variegato). Trasferire il frosting in una tasca da pasticceria con la bocchetta festonata e riporre in frigo per 45 minuti.

Decorazione
Quando sono passati 45 minuti e i muffin di base sono freddi, potete iniziare a decorare. Con la pasta da zucchero nera formate dei piccoli coni e con un’altra parte di pasta stendetela con un mattarello e ricavate dei cerchietti (potete utilizzare un bicchierino di 3-4 cm di diametro se non avete un coppapasta di quelle dimensioni). Il cerchio sarà la base del cappello: posizionare il cono sopra e con le mani lavorare dolcemente la base del triangolo (ovvero la punta del cappello) in modo che le due basi di pasta di zucchero si fondano. Con la tasca da pasticceria farcire i cupcake con il frosting, decorare con il cappello e servire.

Buon appetito!

Vi aspetto sul mio blog www.alimentarewatson.com.