Amore, cucina e cinema

15 dicembre 2017

Frozen: Cupcake alla foresta di ghiaccio

di Anna Martellato
Continua a leggere

Quando una profezia intrappola un intero regno in un inverno senza fine, Anna, una temeraria sognatrice, insieme al coraggioso uomo di montagna Kristoff e alla sua renna Sven, intraprende un viaggio epico alla ricerca della sorella Elsa, la Regina delle Nevi, per riuscire a porre fine al glaciale incantesimo. Anna e Kristoff incontreranno sul loro cammino creature fantastiche come i trolls, un buffo pupazzo di neve di nome Olaf, montagne alte come l’Everest e magia dietro ogni angolo, e combatteranno contro tutti gli elementi della natura per salvare il regno dalla distruzione.

Questa è la storia di Frozen, amato film Disney diretto da Chris Buck, uscito nell’inverno 2013, liberamente ispirato alla fiaba La regina delle nevi di Hans Christian Andersen e che ha riportato un classico sugli schermi. Dal 2013 Frozen ha conquistato e continua a conquistare i cuori dei piccoli (e non solo).

Ho sempre amato e guardato i film Disney, non solo in tenera età. Mi piacciono perché restituiscono un po’ di buonumore a questo mondo arrabbiato, un cocktail trasfuso di poesia e magia che ti fa credere, come la più candida delle droghe, che il mondo, alla fine, può essere un posto migliore. Dove se anche ci sono i cattivi, superati i doverosi ostacoli e le tante peripezie, vince il bene e c’è il lieto fine. Be’, non è così nella vita vera, ovviamente.

Siamo abituati a vederne di ogni. E il Bene non sempre trionfa. Adesso arriva Natale, ma affinché non sia solo una fiera all’ingrasso, una sagra delle luminarie e una giostra consumistica, dobbiamo accettarlo dentro di noi e proiettarlo all’esterno, quel Bene che vorremmo vincesse portandoci beneficio. Se non siamo noi i primi a fare il primo passo, però, non lamentiamoci.

Un po’ meno pregiudizi, un po’ meno petti gonfi, un po’ meno disonestà: potrebbe essere un buon inizio. E poi, magari, quel po’ di coraggio che serve per cambiarle sul serio, le cose. Rispettando la fatica degli altri, dedicando loro l’attenzione che meritano senza aspettarci un tornaconto. Per esempio. Cose della vita di tutti i giorni. Sarebbe solo un piccolo, stupido inizio: ma sarebbe un buon inizio.

E dato che la vita non è mai melassa pura, eccovi una ricetta ipercalorica, buonissima e gran bella da vedere (e da presentare sulle tavole natalizie, magari come pensierino), vi toglierà ogni amaro in bocca.
Questa è una rivisitazione della ricetta tratta dal libro di Peggy Porschen La boutique delle torte, pubblicato da Guido Tommasi Editore.

Ingredienti per cupcakes
125 grammi di cioccolato fondente tritato (o a gocce)
165 millilitri di latte
280 grammi di zucchero
105 grammi di burro ammorbidito
2 uova
180 grammi di farina
1 pizzico di sale
1/2 cucchiaino di lievito in polvere e 1/ cucchiaino di bicarbonato
8 grammi di cacao in polvere
1 ciliegia sciroppata per ogni cupcake

Ingredienti per frosting
200 grammi di formaggio spalmabile
200 grammi di burro
500 grammi di zucchero a velo
1 cucchiaio di sciroppo di ciliegia

Preparazione
Iniziate con il frosting, lavorando in una ciotola il formaggio. Mettete il burro e lo zucchero in un’altra ciotola e lavorateli fino ad ottenere un composto spumoso e chiarissimo.
Unite il formaggio cremoso un po’ alla volta e mescolate in una planetaria o robot da cucina a velocità medio alta finché non risulteranno bene amalgamati. Aromatizzate con un cucchiaio di sciroppo di ciliegie (attenzione però a non eccedere, altrimenti diventerà troppo liquido).
Fate solidificare in frigo.

Nel frattempo preparate le cupcakes: portate a ebollizione su fuoco basso il cioccolato, il latte e metà dello zucchero, mescolando: ne verrà fuori una cioccolata calda. Mettete il burro e il resto dello zucchero in una ciotola e lavorateli fino a ottenere un composto spumoso, sbattete le uova in un altro contenitore e unitele poco a poco alla crema di burro.
Setacciate la farina, il lievito, il bicarbonato e il cacao sul composto e amalgamate.
Versate lentamente la cioccolata calda nel composto e mescolate. Il composto deve essere poi versato ancora caldo nei pirottini. Alla fine, fate cadere in ogni pirottino una ciliegia sciroppata: affonderà da sola mano a mano che le cupcakes cuoceranno: in forno, per 15-20 minuti a 180 gradi. Risulteranno soffici ed elastiche al tatto.

Decorazione
preparate una tasca da pasticciere, con una bocchetta a stella; riempitela con il frosting e spremete un ciuffo di frosting su ogni cupcake.

Buon appetito e buon Natale!

Vi aspetto sul mio blog www.alimentarewatson.com.