Dalla carta alla pellicola

2 agosto 2018

Dalla carta alla pellicola: destinazione mare

di Francesco Farsoni
Continua a leggere

Estate. Tempo di vacanze: mare, sole e spiagge affollate. Come trascorrere le pause tra un bagno e l’altro? Nulla di meglio che leggere un buon libro! Ecco qui alcuni consigli per rilassarsi sotto l’ombrellone arricchendo la mente e lo spirito. Qualora poi passiate qualche serata davanti alla TV o andando al cinema potreste cogliere l’occasione per guardare i film tratti dalle opere che qui di seguito vi suggeriamo.

Scandalo al sole

Opera dello scrittore e sceneggiatore americano Sloan Wilson e pubblicato nel 1958, il romanzo ebbe un immediato successo. Si tratta, infatti, di un opera di rottura che mette a nudo senza pietà le ipocrisie dell’alta borghesia americana di fine anni ’50, nascoste sotto una patina di perbenismo. Il milionario Ken Jorgenson torna con la moglie Helen e la figlia Molly, sull’isola della propria giovinezza per una vacanza. Qui ritrova Sylvia Hunter, suo perduto amore. Tra i due non tarda a riaccendersi la passione e anche tra il figlio di Sylvia, Johnny, e Molly, scocca una scintilla. Da questa sfida incrociata tra pulsioni e purezza di sentimenti, fatuo orgoglio di classe e pregiudizi, nascerà uno scandalo che rischia di distruggere le vite dei protagonisti. Nel 1959, per la regia di Delmer Daves, esce nelle sale Scandalo al sole con Sandra Dee, Richard Egan e Dorothy McGuire. Anche in virtù della celebre colonna sonora di Max Steiner la pellicola è una delle più celebri della storia del cinema.

Corpi al sole

Scritto dall’indiscussa regina del giallo inglese Agatha Christie e pubblicato per la prima volta nel 1941, il romanzo vede protagonista ancora una volta il geniale investigatore belga Hercule Poirot. Questa volta la sua impareggiabile mente sarà chiamata a risolvere il mistero che circonda l’assassinio di una famosa cantante in un lussuoso Resort. Diverse le trasposizioni cinematografiche di questo romanzo: nel 1982 Guy Hamilton dirige il grande Peter Ustinov in Delitto sotto il sole, nel 2001 è invece David Suchet a interpretare Poirot in Corpi al sole per la regia di Brian Farnham.

Lo specchio della vita

Romanzo di Fannie Hurst pubblicato nel 1933, narra dell’amicizia tra Lora, americana bianca decisa a sfondare nel mondo della pubblicità e Annie, una governante di colore che l’aiuta a ritrovare la piccola figlia dispersa in spiaggia durante una giornata al mare. Il rapporto di stima e grande affetto sviluppatosi tra le due donne e le rispettive figlie, Susie e Sarah Jane, le porterà ad affrontare insieme le tempeste di una esistenza segnata dalla lotta per affermarsi e dal pregiudizio. Il grande successo del romanzo sollevò il velo sulla questione razziale negli Stati Uniti diventando un best seller. Due le trasposizioni cinematografiche dell’opera: una del 1934 diretta da John M. Stahl con Louise Beavers e Claudette Colbert, l’altra del 1959 con Susan Khoner, Lana Turner, Juanita Moore e Sandra Dee.