Dalla carta alla pellicola

20 agosto 2018

Dalla carta alla pellicola: destinazione metropoli

di Francesco Farsoni
Continua a leggere

Non avete ancora scelto una meta estiva? Preferite rimanere a casa o godervi la vostra città e i suoi spazi con tutta calma senza lo stress del traffico congestionato e del lavoro? E cosa fare allora tra una visita ad un museo e una passeggiata al parco pubblico?
Naturalmente leggere un libro! E per le serate al cinema o davanti alla TV, il film tratto dai romanzi che qui di seguito vi suggeriamo.

La finestra sul cortile
Racconto scritto nel 1942 da Cornell Woolrich e pubblicato nel 1944 nella raccolta After – Dinner Story, fu pubblicato in Italia nel 1956.
Un fotoreporter è costretto su una sedia a rotelle da un incidente occorsogli sul lavoro. Per vincere la noia e il caldo estivo spia le attività del vicinato con il binocolo. “Entrando” nelle case dei vicini attraverso l’indiscreto occhio del teleobbiettivo viene insospettito dai movimenti di uno di essi e, dopo alcuni giorni, si convince che questi abbia ucciso la propria moglie…
Dal racconto è stato tratto, nel 1954, il film Rear Window – La finestra sul cortile, pellicola diretta dall’indiscusso maestro del brivido Alfred Hitchcock e capolavoro assoluto della storia del cinema con James Stewart e Grace Kelly. Del 1998, invece, il remake del film con Christopher Reeve.

Colpa delle stelle
Scritto da John Green e pubblicato nel 2012, il romanzo narra la storia d’amore tra Hazel Grace Lancaster e Augustus “Gus” Waters, due adolescenti affetti da cancro e conosciutisi ad un gruppo di supporto psicologico.
I due giovani decidono ad un certo punto di partire per recarsi ad Amsterdam per incontrare lo scrittore Peter Van Houten autore del loro amato romanzo Un’imperiale afflizione. Ad Amsterdam incontrano lo scrittore dipendente dall’alcol, ma Augustus rivela all’amata di essere stato colpito da una grave ricaduta del cancro.
Del 2014 la trasposizione cinematografica del romanzo per la regia di Josh Boone con Shailene Woodley e Ansel Elgort.

Un ragazzo
Scritto dall’autore inglese Nick Hornby e pubblicato nel 1998, il romanzo ambientato a Londra nel 1993 narra dell’amicizia tra Will Freeman, single di 36 anni, che vive sui proventi di una canzone scritta dal padre e Marcus Bewer, adolescente e sua madre Fiona.
Il complesso rapporto che nasce tra i tre protagonisti li porterà a comprendere meglio il mondo in cui vivono e a superare situazioni difficili.
Di grandissimo successo, il romanzo, ha avuto una trasposizione cinematografica nel 2002 per la regia dei fratelli Paul e Chris Weitz con Hugh Grant.