Dalla carta alla pellicola

9 marzo 2018

Ready Player One: dal libro alla pellicola

di Francesco Farsoni
Continua a leggere

Il 28 marzo uscirà per la regia di Steven Spielberg il film Ready Player One. Azione e fantascienza con Tye Sheridan, 21enne che debuttò quindicenne con il film vincitore della Palma d’oro a Cannes The Tree of Life di Terrence Malick, e Olivia Cooke 34 anni e già un passato horror nel curriculum con The Signal , Ouija e Le origini del male.
Come scrittore, autore di Ottavia ripudiata e della serie il cui protagonista è l’ispettore Dunsdridge, anche questa volta, metto allo specchio il libro e il film.

Così il libro…
Opera prima dello scrittore e sceneggiatore statunitense Ernest Cline e pubblicato per la prima volta nel 2010, il romanzo è ambientato nell’anno 2045, tempo nel quale la Terra è un pianeta sovrappopolato e in rovina.
Gli esseri umani trovano rifugio e svago in un mondo virtuale e artefatto chiamato Oasis al quale tutti possono accedere liberamente tramite un visore o un paio di occhiali appositi.
Quando l’informatico James Haliday, ideatore e proprietario di Oasis, muore, lascia in eredità la sua creazione, del valore di miliardi di dollari, al primo che riuscirà a risolvere una serie d’indovinelli e rompicapo da lui disseminati all’interno del mondo virtuale.
Milioni di persone, soprannominati Gunter (diminutivo di egg hunter) partecipano al gioco, fra questi il giovane nerd obeso, appassionato di videogames e cultura anni ’80, Wade Owen Watts.
Wade ha un vantaggio su tutti gli altri: grande ammiratore di Haliday conosce alla perfezione il suo modo di ragionare e di pensare perciò potrebbe giungere primo al traguardo.
Intenzionata a mettere le mani su Oasis è però anche la IOI una multinazionale senza scrupoli che non lesinerà colpi bassi pur di vincere la sfida e l’ambito premio.

… così il film
Romanzo affascinante e ricco di azione che rientra in pieno nel genere del distopic novel, il libro non poteva non attirare l’attenzione della macchina da presa. Così, vedremo nelle sale Ready Player One, trasposizione cinematografica dell’opera di Cline, distribuito da 01 Distribution. Come dicevamo, alla regia c’è il grande Steven Spielberg, mentre nel cast Tye Sheridan e la giovane Olivia Cooke.
La pellicola è incentrata sulla sfida che il giovane Wade e un gruppo di amici affrontano nel cercare di risolvere gli enigmi proposti nel gioco di Anorak, una serie d’indovinelli, così da vincere, assieme al tesoro finale, l’ereditarietà e il possesso di Oasis premio che Holiday, creatore di quel mondo virtuale, ha promesso al momento della morte a chi fosse riuscito a venire a capo delle sfide di Anorak.
I ragazzi dovranno vedersela con un pericolosissimo concorrente deciso a tutto per arrivare alla vittoria: la multinazionale IOI che assolda un gruppo di giocatori per giungere prima al termine del gioco e ottenere Oasis.
Una trama avvincente, un genere che tante perle ha regalato negli ultimi anni agli appassionati di fantascienza in tutto il mondo e un cast di grande pregio nelle mani di una regia che ha semplicemente fatto la storia del cinema.
Che dire? È facile pronosticare per questo film un successo di pubblico e al botteghino. C’è da ritenere che si sentirà parlare a lungo di questa pellicola.

Con ciò, un consiglio: leggete il libro, ma non perdetevi al cinema Ready Player One!