Instagram look

1 dicembre 2017

La moda killer sull’Orient Express

di Mirella Picin
Continua a leggere

Molto atteso e con un cast stellare, il remake del film Assassinio sull’Orient Express incuriosisce il pubblico e soprattutto offre un sacco di spunti per quanto riguarda lo stile.

Ambientazioni fumose e di suspence, in un lussuosissimo treno di fine anni ’30: il regista del film Kenneth Branagh, pure interprete nel ruolo di Hercule Poirot, non ha lasciato nulla al caso. Come ha dichiarato, ha voluto prestare un’attenzione particolare anche per i più piccoli dettagli, rimanendo molto fedele al libro di Agatha Christie e ricreando un ambiente raffinato e curando interni, accessori, costumi e pettinature al meglio.

Elementi lampanti se si guardano anteprime del film, sono gli outfit di scena degli attori. Le scelte delle stoffe utilizzate per i costumi sono il principe di Galles, tweed e scozzesi, classici e rigorosi. Sia uomini che donne hanno dei tagli di abiti molto austeri, compaiono alcune rouge larghe su giacche femminili e giri di perle, ma il tutto è molto austero.

Le acconciature femminili sono impostate su morbide onde ben fissate e il taglio dei capelli è più o meno similare, la lunghezza al mento. Gli uomini invece sfoggiano i baffi e la parola d’ordine è eccentricità con eleganza, stile e il divieto di passare inosservati.

Quest’inverno, i tessuti inglesi sono molto in voga, non con tagli anni ’30 o ’40, ma sicuramente con linee che ricordano lo stile “Orient Express”; uno stile facile da poter interpretare e portare di giorno, ma anche per la sera con qualche accorgimento.

Elemento di cui tener conto se volete ispirarvi alla moda killer del film è: l’attenzione maniacale per i particolari.
Non lasciate nulla al caso e curate ogni aspetto. Non sarà solo la camicetta bianca con giacca e gonna longuette in principe di Galles a far l’outfit, sarà anche il calibrare accuratamente il make up sul viso: base leggera, zigomi accentuati da un gioco di ombre comunque naturale e un filo di rossetto.

La scelta degli accessori sarà fondamentale, la moda anni ’40 è una moda bon ton e essenziale. Scegliete spille importanti o giri di perle classiche. Se dovete optare per qualcosa di fuori dalle righe, portate dei cappelli “a cuffietta”. Se invece volete strafare per un outfit serale, visto il freddo, optate per una pelliccia come quelle di nonna, vintage e dei colori cognac.

Per quanto riguarda la messa in piega guardate Daisy Ridley o Penelope Cruz e ispiratevi, anche i capelli dovranno essere perfetti. Aiutatevi con un pettine fino, forcine e piccoli bigodini perché i volumi devono essere calibrati e non all’attaccatura del capello. La lacca spray “extra tenuta” darà il tocco finale.

I personaggi del film hanno uno charme e uno stile difficile da reinterpretare, ma usando ingegno e creatività (se non avete armadi vintage da cui attingere), nei negozi troverete un sacco d’idee per dar anche solo un tocco retró alla vostra mise.
Per gli uomini invece oltre che l’abito giacca e pantalone in tessuto inglese, possono puntare su taglio capelli, barba e baffi d’effetto. E perché non giocare con un orologio da taschino, un occhiale o cappello particolare? Sarete alla moda più che mai e correrete solo il rischio di essere super “stilosi”, come Johnny Deep o Kenneth Branagh.

Insomma, prendete appunti di stile e divertitevi a interpretare nei vostri outfit di tutti i giorni i personaggi del film.

Visita anche il blog di Mirella Picin!